rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Cultura

Musei civici gratis a Milano mentre la cultura italiana è in sciopero

L'iniziativa è prevista domani, venerdì 12 novembre. Sempre domani a livello nazionale il mondo della cultura sciopererà contro i tagli della finanziaria. L'assessore Finazzer: "Tenere chiusi i musei non è il modo giusto per protestare"

Domani, venerdì 12 novembre, i musei civici di Milano saranno aperti e l'ingresso sarà gratuito. Lo ha deciso l'assessore Massimiliano Finazzer Flory, nonostante il 12 novembre sia anche il giorno in cui il mondo della cultura italiana si mobilita per protestare contro i tagli della nuova finanziaria.

I musei pubblici del capoluogo lombardo, dunque, non aderiranno allo sciopero, gli altri invece se lo vorranno potranno farlo. L'assessore spiega che pur essendo contrario alla riduzione dei fondi, crede che “tenere chiusi i musei non sia il modo migliore di protestare”. “Anzi – aggiunge - la ritengo una logica pseudo sindacale, in cui non mi riconosco”. Queste le sue motivazioni.

L’assessore sempre domani presenterà nella nuova Sala conferenze di Palazzo Reale a tutti gli operatori di settore - dai teatri alle gallerie d’arte - proposte alternative agli aiuti di Stato, per chiedere non fondi ma strumenti di legge per attirare gli investimenti di sponsor e privati con l’obiettivo di finanziare la cultura senza lo Stato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Musei civici gratis a Milano mentre la cultura italiana è in sciopero

MilanoToday è in caricamento