rotate-mobile
Venerdì, 24 Maggio 2024
Cultura Duomo / Piazza della Scala

La 'prima' de La Scala è il Fidelio di Beethoven: di che opera si tratta

Ci sono ancora biglietti disponibili. Una mini-guida sull'opera

La 'prima' che inaugura la stagione del teatro 'La Scala' di Milano, domenica 7 dicembre 2014, è l'opera 'Fidelio' di Ludwig van Beethoven. La produzione del teatro è diretta da Daniel Barenboim. Inizierà alle 18, come da tradizione (dove vederla gratuitamente in video). 

L'opera venne rappresentata per la prima volta all'inizio dell'Ottocento a Vienna. Alterna parti cantate a parti recitate. La storia si svolge durante il cosiddetto 'Regime del Terrore', dopo il 1790. Narra la vicenda di Lenore, che intraprende la ricerca del marito Florestan, ingiustamente incarcerato da un nemico. La donna, in questo 'viaggio', si travestirà da uomo prendendo il nome di Fidelio per raccogliere informazioni. 

Sarebbero fatti realmente accaduti. 

Ci sono ancora biglietti disponibili.

"Un inno al matrimonio è un po’ sospetto da parte di uno scapolo - si legge in una nota di presentazione dell'opera -. Ma per Beethoven l’idealizzazione della donna-sposa era sentita e sincera. E da sempre l’unicum operistico con protagonista una moglie coraggiosa entusiasma il pubblico. Fidelio è un titolo etico, legato agli ideali di libertà dell’illuminismo francese. Nobili e plebei vi sono uniti nella comune sete di giustizia contro le angherie del potere. Per una volta che la fida consorte di un desaparecido vince la sua battaglia contro un infido tiranno, la gioia collettiva è davvero “senza nome”, come si canta in scena. Soprattutto perché l’ “arrivano i nostri” finale è raccontato dal trionfale sinfonismo del musicista per definizione".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La 'prima' de La Scala è il Fidelio di Beethoven: di che opera si tratta

MilanoToday è in caricamento