Cultura

Prototipiurbani. Una città per produrre

Tre giorni per confrontarsi e sperimentare sulla possibilità di realizzare un Distretto di prototipizzazione e produzioni urbane per il design autoprodotto

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di MilanoToday

A Sesto San Giovanni un laboratorio di produzioni urbane per il design. Appuntamento il 25, 26 e 27 febbraio. Tre giorni per confrontarsi e sperimentare sulla possibilità di realizzare un Distrettop di prototipizzazione.

I tre giorni coinvolgono imprese e progettisti che si occupano di autoproduzione e design autoprodotto e che sono già attivi in diversi settori (design del prodotto, tipografia, moda, stampa 3D, taglio laser, lavorazione del legno), al fine di mettere insieme le conoscenze attraverso il reciproco scambio per la realizzazione di prototipi che servano sia alla auto-promozione dei Designer, sia allo sviluppo di rapporti e reti tra i diversi progettisti/produttori.

Le diverse realtà che hanno aderito al progetto - per citarne solo alcune, CretattivA (realtà di stimolo a seguire un processo produttivo che sia attento alla natura), LOKO (la cui volontà è quella di diffondere la cultura della sostenibilità), Skartoria (esperienza volta a recuperare e riusare scarti industriali, tessili e non, per sviluppare la sua creatività sartoriale) - attraverso il contatto con altre esperienze saranno stimolate ad ampliare la propria visione e sperimentare l'utilizzo di nuove materie prime dando vita a prototipi, che possano anche essere poi portati sul mercato e proposti alle aziende manifatturiere.

Uno sguardo su alcune esperienze europee sarà possibile attraverso la visione del video "Multifactoy - The invisible Factory" , documentario di 60' girato tra il 2012 e il 2014 da Lorenza Salati e Giulio Focardi viaggiando come per una esplorazione attraverso cinque nazioni europee e interagendo con i protagonisti di otto differenti storie di innovazione.

Giovedì 25 alle ore 18 con "Le nuove produzioni in città - Il ritorno del manifatturiero nei contesti urbani" si darà il via ai lavori inaugurando la manifestazione: interverranno Mauro Parolini, Assessore allo Sviluppo economico (da confermare), Virginia Montrasio, assessore al Bilancio, Commercio, Attività produttive, Lavoro e formazione del Comune Sesto San Giovanni, Salvatore Belcastro, presidente della Associazione Imprenditori Nord Milano, Lodovico Gualzetti di Magutdesign, Claudio Calvaresi di Avanzi, guidati da Federico Pedrocchi di TRIWU' - Radio24.

Venerdì 26 febbraio alle ore 18 lo speech corner cambierà tematica e luogo: il luogo dell'incontro sarà Co+Fabb in via Carducci 39, dove Roberto Bonzio, autore dell'ormai celebre libro "Italiani di frontiera", faciliterà l'evento "Confronto tra micro produzioni e aziende ... Gioco o Industria?", con la partecipazione di Skorpion Engineering, Vetrobalsamo e Marco Pietrosante di ISIA Roma Design.

L'ultimo momento di riflessione tornerà presso lo Spazio MIL sabato 27 febbraio alle ore 15: Cristina Tajani, assessore alle Politiche per il lavoro, Sviluppo economico, Università e ricerca del Comune di Milano, Giordano Bruno, direttore ISIA Roma Design, Alberto Bassi, direttore scientifico Archivio Giovanni Sacchi, e Fabio Terragni di Co+Fabb insieme a Jacopo Tondelli giornalista de "Gli Stati Generali", avranno modo di fare luce su "La nuova fabbrica. Modelli di lavoro condiviso".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prototipiurbani. Una città per produrre

MilanoToday è in caricamento