Giovedì, 17 Giugno 2021
Cultura

Stasera la quinta edizione di “Grand Amateurs de Piano”

Si svolgerà questa sera alle 20.20 alla Galleria d’Arte Moderna, la quinta edizione italiana del concerto “Grand Amateurs de Piano”

Parigi-Milano è l’asse sul quale si sviluppa la quinta edizione italiana del concerto “Grand Amateurs de Piano”, che si  svolgerà mercoledì 11 novembre, alle 20.30, alla Galleria d’Arte Moderna di via Palestro 16.

L’edizione di quest’anno è realizzata da BNP Paribas Investment Partners in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura del Comune.

L’ingresso al concerto è libero fino ad esaurimento posti, con prenotazione obbligatoria allo 02/45487400.

Nato nel 1989 sotto il patrocinio del Ministero della Cultura e della Comunicazione della Repubblica francese, il concorso pianistico Grand Amateurs de Piano, è giunto alla sua XX edizione in Francia e al suo quinto concerto in Italia.

Nel corso degli anni la manifestazione ha riunito pianisti di oltre 50 paesi, ottenendo un notevole consenso di pubblico e critica.
Il concorso è rivolto a grandi amatori del pianoforte, veri pianisti che hanno fatto una scelta professionale diversa: ingegneri, medici, professionisti, studenti accomunati dall’amore per la musica, si esibiscono come autentici concertisti.

"Di questo evento che in Francia ha una lunga tradizione vogliamo realizzare in Italia, a Milano, un analogo progetto per affermare che la passione viene prima della professione e per dichiarare con forza che nella musica, come in tutta la cultura, la vocazione e la dedizione devono essere sostenute insieme - spiega l'assessore alla Cultura Massimiliano Finazzer Flory -. Nello spirito proustiano per cui ‘la musica mi aiutava a scendere in me e a scoprirvi qualcosa di nuovo…’, il concorso internazionale Grands Amateurs de Piano coinvolge tutti i talentuosi appassionati di musica che operano nei più diversi settori professionali. A dimostrazione che si possono fare le cose per diletto senza essere dilettanti".

I due finalisti del concorso sono l’italiano Lorenzo Caprotti (ingegnere), che nella serata dell’11 novembre proporrà brani di Liszt e Gershwin e l’ucraino Dymitro Vynohradov  (direttore generale cargo di una compagnia aerea) che suonerà musiche di  Skrjabin, Liszt e Rachmaninov.

Lanciato nel 1989 da Gérard Békerman, professore universitario di economia e diplomato alla Scuola normale di musica di Parigi - ora Presidente - il Concorso Internazionale “Grands Amateurs de Piano” ha tra i principi fondamentali la libertà dei programmi, per consentire ai musicisti di esibirsi in performance che ne valorizzano appieno le doti artistiche.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stasera la quinta edizione di “Grand Amateurs de Piano”

MilanoToday è in caricamento