rotate-mobile
Venerdì, 27 Maggio 2022
Cultura Duomo / Piazza della Scala

Stading ovation per la prima del Fidelio alla Scala con i giovanissimi

Alcuni in jeans, altri ragazzi in smoking: apprezzato lo spettacolo

Grande successo per la prima della Scala 'under 30' del Fidelio di Beethoven, giovedì 4 dicembre sera. Una standing ovation di 10 minuti ha accolto i musicisti e attori a fine rappresentazione. E' stata apprezzata la regia contemporanea, con una grossa struttura industriale dismessa sul palco.

Ha salutato i ragazzi Stephane Lissner, l'ex sovrintendente che ha ideato le anteprime per i giovani e ha organizzato, prima di lasciare Milano per Parigi, questo Fidelio con la regia di Deborah Warner. "E' un po' il mio ultimo sette dicembre" ha ammesso, aggiungendo che fra l'Opera e la Scala non si possono fare paragoni. "Speriamo che l'Italia non cada nel nazionalismo artistico - ha proseguito -. In Europa e' un po' presente e l'Italia forse su questo deve riflettere".

Per la prima volta nel foyer ha debuttato un albero di Natale con cui i ragazzi si sono volentieri fatti fotografare: alcuni in jeans, altri in smoking, in abito lungo e persino in giacca di volpe, indossata da un ragazzo con baffi e anello al naso. "Non e' la prima volta che ho un pubblico tutto di ragazzi - ha commentato la regista Deborah Warner - ma e' la prima volta che ho un pubblico vestito in modo cosi' impeccabile. Questo e' un meraviglioso inizio". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stading ovation per la prima del Fidelio alla Scala con i giovanissimi

MilanoToday è in caricamento