Giovedì, 24 Giugno 2021
Cultura

Settimana della moda: sfilano le collezioni Krizia, Blugirl e Just Cavalli

La collezione Krizia, quella Blugirl, poi Just Cavalli e infine la sfilata aperta a tutti in piazza del Duomo. Ecco la cronaca delle seconda giornata della settimana della moda milanese

L a Milano fashion week prosegue e, nella sua seconda giornata propone una lunga lista di marchi storici. La collezione di Krizia fa rima con allegria. Una festa di colori, tessuti chilometrici, ricchezza nei volumi e nelle forme con lavorazioni nuove. Orli sempre più corti vengono sdrammatizzati da coloratissimi microshorts. Tutto si gonfia aprendosi come un ventaglio di petali sovrapposti. La profonda scollatura a v è uno dei must della stagione. Assolutamente imperdibili sono l’abito-torchon, la giacca-body, la gonna turbante, e l’abito missile per la sera.

La donna Blugirl è un angelo avvolto da tessuti leggeri e colorati. Una creatura eterea, una ninfa, una dea dell’avanguardia. Lo stile GLAMOROUS GAME come definito dai creativi della maison punta sul colore che vibra di riflessi lucidi. La femminilità si veste di fiori, maculato e motivi grafici in un mix di contrasti. Il messaggio che vuole lanciare la griffe è chiaro: LOVE. Abbiamo bisogno di pace e amore.

La primavera/estate di Just Cavalli è decisamente solare. Ispirata ad un’estate vissuta nelle grandi metropoli brulicanti di gente e frenetiche 365 giorni all’anno. I giovani che preferiscono Just Cavalli scelgono un guardaroba anticonformista e rock.
Le atmosfere underground che dominano la scenografia sono realizzate con vetrate e pannelli e soffitto di travi e tubature metalliche. Anche la musica è uno degli attori principali. La sonorità di Steve Mackey crea atmosfere industriali attraverso suoni elaborati digitalmente. L’abito Armani ha la forza nel taglio ed è essenziale nel suo rigore. Un tripudio di colori e corposità dei tessuti: raso, taffetà, e seta con stecche ricoperte da chiffon che sostengono la struttura.  È una miscela calcolata nei minimi dettagli, in cui l’abito è stato ricomposto senza svolazzi, a ricordare una purezza eccentrica che arriva direttamente dal Bauhaus.

È stata una giornata davvero ricca di eventi che si è conclusa in Piazza Duomo con la sfilata ad ingresso libero di C’N’C Costume National.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Settimana della moda: sfilano le collezioni Krizia, Blugirl e Just Cavalli

MilanoToday è in caricamento