Teatri, cinema e scuole di Milano insieme per ripartire dalla cultura: la campagna

Davanti a diverse sale della città sono apparsi cartelli che recitano: "A Natale regalate la scuola"

Cartello al Teatro alla Scala (foto MiaNews)

A Natale regalate la scuola. È quanto si legge nei cartelli che sono stati appesi davanti a diversi luoghi di cultura di Milano, dal Teatro alla Scala al Cinema Anteo, passando per il Beltrade, l'Eliseo e il Teatro Out Off. L'appello al centro della campagna, lanciata dal comitato Priorità alla Scuola di Milano, è quello di dare priorità alla cultura all'indomani dell'emergenza coronavirus.

"Il potenziamento immediato di spazi, trasporti pubblici e monitoraggio sanitario per garantire l’apertura di tutte le scuole in sicurezza e restituire il diritto all’istruzione a ragazze e ragazzi dimenticati a casa da febbraio 2020 dal Governo". Queste le richieste dei promotori dell'iniziativa che ha subito trovato degli alleati nei cinema e nei teatri milanesi.

Il punto di vista di chi lavora nella cultura è che riaprire tutte le scuole sia il primo passo necessario verso l'immediata ripresa delle attività degli spazi di produzione culturale. Mentre con la Didattica a Distanza, secondo il Comitato, "la scuola viene meno al suo ruolo formativo e questo provocherà in futuro un impoverimento del pubblico che usufruirà dei servizi offerti dagli enti culturali della città".

"La scuola pubblica è un bene fondamentale per una società democratica ed equa - sottolineano i membri del Comitato -. Riaprire tutte le scuole in sicurezza significa riconoscere il valore essenziale dell’istruzione per superare le disuguaglianze sociali e ridistribuire le opportunità culturali a tutti, senza discriminazione".

"Al contrario, purtroppo, in Italia, accadono gravi episodi di assembramenti a causa delle aperture indiscriminate e prive di controlli di attività commerciali, di svago o sportive, come avvenuto la scorsa estate e come, forse, avverrà durante le festività natalizie - fanno notare gli ideatori della campagna per la riapertura degli istituti superiori -. I picchi pandemici che ne conseguono vengono compensati dalle chiusure delle scuole, un prezzo molto alto per le giovani generazioni. Priorità alla Scuola chiede che siano invertite le priorità: garantire le scuole aperte per tutti i ragazzi ed erogare sostegni strutturali alle attività produttive che restano chiuse".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, la Lombardia è zona arancione: le faq aggiornate per capire cosa si può fare

  • Lombardia verso la zona rossa da lunedì 18 gennaio

  • Oggi e domani Lombardia in zona arancione: regole e divieti per il weekend, cosa si può fare

  • Milano, il negozio vieta l'ingresso "alle persone vaccinate di recente": il cartello diventa virale

  • Da oggi al 15 gennaio Lombardia in zona arancione, cosa si può fare e cosa no

  • Fontana: "Lombardia zona rossa, non ce lo meritavamo"

Torna su
MilanoToday è in caricamento