E' salvo il Teatro Menotti: acquistato da un trust benefico, continuerà l'attività almeno fino al 2036

La storica sala, nata come cinema, rischiava la chiusura. Era anche partita una raccolta fondi dal basso

Il Teatro Menotti

E' definitivamente salvo il teatro Menotti, nella omonima via milanese. La sala si trova in un edificio privato, oggetto di una riqualificazione da parte di Investire Sgr che sta realizzando appartamenti di pregio da porre in vendita. che aveva progetti diversi: rischiava di trasformarsi in un parcheggio. La compagnia Tieffe Teatro, gestore del teatro, aveva così lanciato una raccolta fondi per ottenere almeno 300 mila euro, cifra necessaria per poter accendere un mutuo ipotecario, primo passo per poter eventualmente acquistare il teatro stesso (il cui valore era stato quantificato in circa 1 milione e 700 mila euro).

Il Teatro Menotti è una sala storica per la città, nata negli anni '30 come cinematografo (si chiamava X Cine), poi conservata come cine-teatro nella ricostruzione di fine anni '60 successiva ai bombardamenti della guerra e "animata" dal Teatro dell'Elfo dal 1979 al 2010, anno del trasferimento in corso Buenos Aires con l'Elfo Puccini. Tieffe Teatro rilevò il contratto d'affitto e proseguì l'attività teatrale.

L'annuncio che il teatro è stato "salvato" è arrivato da Filippo Del Corno, assessore milanese alla cultura: «Grazie alla generosità del mecenate Filippo Perego, grazie all'intervento immediato e unitario di Comune, Regione e Fondazione Cariplo, grazie all'appello di cittadine e cittadini, grazie alle donazioni di spettatori, grazie all'impegno di artiste e artisti, grazie alla lungimiranza della proprietà, grazie alla disponibilità di Banca Prossima, grazie soprattutto al lavoro testardo e visionario di tutto lo staff a partire da Emilio Russo ed Enza Pineda, il Teatro Menotti è definitivamente salvo, aperto alla città, all'arte, alla cultura, alla comunità teatrale», ha scritto su Facebook.

La svolta è arrivata (ha spiegato il suo collega Pierfrancesco Maran, assessore all'urbanistica) «grazie a un importante gesto di generosità del trust Filippo Perego di Cremnago, che gestisce il patrimonio dell'anziano architetto». Il trust ha acquistato gli spazi del teatro, ristrutturerà il foyer e ha garantito fino al 2036 lo svolgimento delle attività teatrali. In cambio, il teatro da oggi si chiama Teatro Menotti Filippo Perego.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Si è scambiata un'infezione appena più seria di un'influenza per una pandemia letale"

  • Coronavirus, tutte le scuole di Milano e provincia chiuse: ecco l'elenco dei comuni

  • Milano, primi casi di coronavirus accertati in Lombardia: 38enne ricoverato a Codogno

  • Coronavirus, altro contagio: positivo al virus un 40enne che lavora a Cesano Boscone

  • Coronavirus, primi 2 casi a Milano: contagiati a Sesto e Mediglia, "caccia" al vero paziente 0

  • Coronavirus, sale il numero dei contagiati in Lombardia: sono 47. Due casi nel milanese

Torna su
MilanoToday è in caricamento