Cultura Gratosoglio / Via Selvanesco, 75

PimOff, il teatro nella periferia di Milano ispirato al Nord Europa

Con un atto di puro mecenatismo Maria Pietroleonardo ha fondato un luogo d’arte, d’incontro e di sostegno alla cultura, diretto da un team al femminile

Al Gratosoglio, dove un tempo sorgeva la Cartiera di Verona, oggi ha sede PimOff, un luogo di cultura ispirato al Nord Europa e diretto da un team di sei giovani donne. Circa 18 anni fa, il teatro privato ha visto la luce grazie a Maria Pietroleonardo, ex sarta che una volta in pensione ha dedicato tutte le sue energie alla creazione di questo luogo, in un atto di mecenatismo.

Tra il quartiere Le Terrazze e Gratosoglio, il teatro sorge nel contesto in uno spazio industriale ristrutturato ed è dotato di una sala teatrale da 99 posti e di uno centro espositivo che accoglie una collezione d’arte e case di artisti per l'arte. PimOff si è trasferito qui nel 2010, dopo aver avuto una altra sede in centro fin dal 2005.

Al PimOff cinque giovani donne - incusa la tecnica del teatro - lavorano in sinergia su idee e progetti sempre nuovi ispirandosi allo stile con cui nel Nord Europa si 'fa cultura' e collaborando con festival e centri nazionali e internazionali.

Gli spettacoli

Particolare la programmazione del teatro, che nella prima metà dell'anno propone una 'stagione classica', mentre nella seconda consacra gli spettacoli alle residenze artistiche. Nel tempo dal teatro sono passati grandi artisti tra cui Filippo Timi, Giuseppe Battiston e Pippo Delbono. Oltre a qualche spettacolo a ingresso gratuito, i biglietti per le pièce hanno un costo che si aggira tra i dieci e i quindici euro. Tra le proposte prosa, danza di ricerca e altre forme di teatro contemporaneo. 

Il prossimo spettacolo nel cartellone è WildHome, della coreografa e danzatrice israeliana Ravid Abarbanel - vincitrice di molti premi internazionali - in scena il 16 aprile. Attraverso la propria esperienza personale, come ebrea discendente da una prestigiosa famiglia per secoli stabilita in Spagna e poi senza fissa dimora, la coreografa indaga l’idea di casa come nazione e condizione mentale, ripercorrendo le tappe dalle sue origini.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

PimOff, il teatro nella periferia di Milano ispirato al Nord Europa

MilanoToday è in caricamento