rotate-mobile
Domenica, 5 Dicembre 2021
Cultura

Mila Schon e Federico Sangalli chiudono la settimana della moda

Bilancio positivo per la settimana della moda: 210 collezioni e 89 marchi hanno presentato le loro creazioni. Ieri le ultime sfilate, quelle di Kira Plastilina, Mila Schon e Federico Sangalli, che porta in trionfo la sartorialità made in Italy

Bilancio positiva per Milano Moda Donna che ha chiuso ieri i battenti. La Camera Nazionale della Moda ha dato tutti i numeri dell’evento: 210 collezioni, 97 sfilate, 89 marchi e 93 presentazioni.

Nel corso della settimana sono state presentate le proposte dei migliori stilisti del panorama italiano, ma anche di quello internazionale. Oltre 10mila gli operatori che hanno assistito alle varie manifestazioni e circa 1500 giornalisti da tutto il mondo.

"La sorpresa positiva è che questa settimana é andata molto bene nonostante alcuni timori della vigilia legati alla situazione economica generale. Ciò sicuramente grazie alla bravura consolidata dei nostri stilisti che, in questo momento difficile, hanno investito a tutto campo oltre che nelle collezioni anche nelle modalità di presentazione. Un'importante conferma inoltre è arrivata da parte sia dei giovani dell'Incubatore della Moda sia da alcuni designer stranieri che hanno consentito di chiudere la manifestazione in un clima estremamente positivo" ha detto Mario Boselli, presidente della Camera della Moda.

La cronaca delle sfilate a cura di Margherita Gamba:

Si è conclusa ieri Milano moda donna. La tendenza dominante ha portato in scena una donna sexy ed elegante.

Ha debuttato sulle passerelle milanesi la collezione primavera/estate di Kira Plastinina, giovane designer russa che tra le sue amiche annovera Paris Hilton. Per lei, sfilano donne che traggono ispirazione dall’Africa, indossando piume e tessuti naturali.

Mila Schon
, rappresentata da Bianca Gervasio, ha vestito la donna con un caleidoscopio di immagini e colori differenti. Lo show è stato aperto da un broccato dai toni bronzei coniugato in mini abiti. Motivo ricorrente della collezione “l’effetto nude” con cristalli applicati. Anche le scarpe, dai plateau altissimi, sono ricoperte da cristalli. Il pezzo forte tra gli accessori è la romantica collana con rose.

La chiusura della settimana della moda è stata affidata a Federico Sangalli, ed è proprio grazie a lui che trionfa, nel finale, la sartorialità made in Italy. Lo stilista debutta con la sua collezione nella settimana della moda e riconferma talento e passione per la qualità e la precisione. Allunga i tessuti e ripropone la giacca.

La “danza” della sua moda diventà realtà attraverso il balletto di Luciana Savignano e Giuseppe Picone. Il futuro è già presente ma, la tradizione non viene dimenticata.
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mila Schon e Federico Sangalli chiudono la settimana della moda

MilanoToday è in caricamento