rotate-mobile
Lunedì, 27 Maggio 2024
Dossier Strage sfiorata / Assago / Viale Milanofiori

Cronaca di una strage (sfiorata) "per invidia"

Il racconto, minuto per minuto, della follia andata in scena giovedì pomeriggio al Carrefour di Assago. Tragico il bilancio finale: un dipendente morto e 5 feriti, di cui 3 gravi. Le parole dell'assassino: "Ero invidioso della felicità degli altri"

Il perché di quel raid - improvviso, immotivato - è solo nella testa del 46enne, forse neanche lì. L'unica sua traccia "ufficiale" tra forze dell'ordine e ospedali risale al 18 ottobre, quando era stato accompagnato nel reparto di psichiatria del San Paolo dopo essersi ferito da solo prendendosi a pugni in testa e in faccia. Mai violento con le persone, mai aggressivo - giurano oggi i genitori -, Tombolini era poi uscito dall'ospedale con una segnalazione ai servizi psichiatrici. Nulla di più.

Il contenuto è riservato agli abbonati.

Caricamento in corso: attendi un istante...

Si è verificato un errore: prova ad aggiornare il tuo browser.

Il tuo abbonamento è in corso di attivazione: attendi qualche istante.
Prova ad aggiornare questa pagina | Gestisci il tuo abbonamento
A causa di un problema non è stato possibile ottenere gli abbonamenti disponibili: riprova più tardi.
Gestisci il tuo abbonamento
Non ci sono abbonamenti disponibili al momento: riprova più tardi.
Gestisci il tuo abbonamento

Potrebbe interessarti

MilanoToday è in caricamento