rotate-mobile
Venerdì, 9 Dicembre 2022
Dossier Narcochat

Da "Benyto" a "Rambo" le chat segrete dei narcos milanesi

Il sistema di messaggi criptato Encrochat ha garantito a grandi trafficanti internazionali di comunicare per anni in riservatezza. Le polizie europee lo hanno "bucato" sbloccando indagini in mezzo mondo, ma i trafficanti sono già un passo avanti

Rambo, Belva Italia, Benyto, Banksy: i nickname di Rosario D'Onofrio arrestato pochi giorni fa, il capo ultrà del Milan Luca Lucci, il narcotrafficante internazionale che faceva base all'aeroporto di Malpensa Mario Palamara, l'uomo che trafficava opere d'arte con i boss. In comune avevano tutti Milano e un'applicazione sul telefono: Encrochat, sistema cifrato che ha permesso loro di non essere intercettati per anni, fino allo "sfondamento" dei server da parte delle polizie europee

Il contenuto è riservato agli abbonati.

Caricamento in corso: attendi un istante...

Si è verificato un errore: prova ad aggiornare il tuo browser.

Il tuo abbonamento è in corso di attivazione: attendi qualche istante.
Prova ad aggiornare questa pagina | Gestisci il tuo abbonamento
A causa di un problema non è stato possibile ottenere gli abbonamenti disponibili: riprova più tardi.
Gestisci il tuo abbonamento
Non ci sono abbonamenti disponibili al momento: riprova più tardi.
Gestisci il tuo abbonamento
Sullo stesso argomento

Potrebbe interessarti

MilanoToday è in caricamento