Martedì, 16 Luglio 2024
Dossier Cibo & affari (andati male)

Carne di zebra, di canguro e debiti per milioni: perché Filetteria Italiana è fallita

La società non si è mai ripresa dalla crisi iniziata durante la pandemia. Oggi il gruppo è in liquidazione tra sfratti, lavoratori non pagati e accuse sulle carni vendute. “Ho deciso di investirci tutto quello che avevo. Mi sono indebitato personalmente per sostenere l’azienda”, spiega Maggiori a Dossier

C’è stato un momento, forse prima della pandemia, in cui i locali della Filetteria italiana erano sempre pieni. Soprattutto sabato e domenica. Per sedersi e mangiare, bisognava prenotare. Oggi è tutto completamente diverso: i tavoli sono vuoti, le porte chiuse. Sembra che non ci sia più nessuno: il tramonto o la fine di un business, che all’inizio aveva conquistato Milano. Ecco come e perché è finita l'avventura di Filetteria italiana

Il contenuto è riservato agli abbonati.

Caricamento in corso: attendi un istante...

Si è verificato un errore: prova ad aggiornare il tuo browser.

Il tuo abbonamento è in corso di attivazione: attendi qualche istante.
Prova ad aggiornare questa pagina | Gestisci il tuo abbonamento
A causa di un problema non è stato possibile ottenere gli abbonamenti disponibili: riprova più tardi.
Gestisci il tuo abbonamento
Non ci sono abbonamenti disponibili al momento: riprova più tardi.
Gestisci il tuo abbonamento
Sullo stesso argomento

Potrebbe interessarti

MilanoToday è in caricamento