rotate-mobile
Giovedì, 30 Maggio 2024
Dossier Economia

Saladini e Meglioquesto: lo stop all'acquisizione di Cds e la guerra per il consiglio di amministrazione

Stoppata l'acquisizione della disastrata Cds (dove rischiano il posto in 300) oggi parte la guerra per il rinnovo del consiglio di amministrazione. Le banche creditrici, Profilo e Fideuram su tutte, cercano garanzie: in ballo debiti per 30 milioni

Sono due le battaglie che si combattono il 14 maggio nel gruppo Meglioquesto, la società milanese di call center e digital marketing fondata dall’imprenditore Felice Saladini e finita in brutte acque nel 2023 con tanto di sospensione dalle quotazioni delle azioni in borsa dopo aver perso quasi tutto il loro valore. La prima è per il rinnovo del consiglio d’amministrazione della capogruppo, decaduto dopo le dimissioni della maggioranza dei consiglieri, e si svolgerà in assemblea dei soci; la seconda è per lo stipendio e il posto di lavoro e la affronteranno in presidio i dipendenti della Customer digital service (Cds), una società che si potrebbe definire “cugina” di Meglioquesto, dato che è un’altra creatura di Saladini dalla quale se n’è (teoricamente) separato nel 2023. L'inchiesta di Dossier

Il contenuto è riservato agli abbonati.

Caricamento in corso: attendi un istante...

Si è verificato un errore: prova ad aggiornare il tuo browser.

Il tuo abbonamento è in corso di attivazione: attendi qualche istante.
Prova ad aggiornare questa pagina | Gestisci il tuo abbonamento
A causa di un problema non è stato possibile ottenere gli abbonamenti disponibili: riprova più tardi.
Gestisci il tuo abbonamento
Non ci sono abbonamenti disponibili al momento: riprova più tardi.
Gestisci il tuo abbonamento
Sullo stesso argomento

Potrebbe interessarti

MilanoToday è in caricamento