rotate-mobile
Dossier Le mani sulla città

Chi sono le archistar che hanno messo le mani sul futuro di Milano

Il capoluogo lombardo è il paradiso dei grandi studi di architettura. Supportati dalla finanza, fatturano milioni, ma spesso progettano “scatole vuote”

Stefano Boeri ha pensato a una grande giostra a pianta circolare composta da decine di altalene per valorizzare gioco e svago. Il noto architetto e designer Fabio Novembre, milanese d’adozione, si è immaginato le sigarette Iqos come grattacieli. Fuori e dentro al Salone del mobile - evento simbolo di Milano, con un indotto previsto da oltre 200 milioni di euro - ci sono loro: le grandi firme del design e dell’architettura, quella che sta ridisegnando da anni il volto della città

Il contenuto è riservato agli abbonati.

Caricamento in corso: attendi un istante...

Si è verificato un errore: prova ad aggiornare il tuo browser.

Il tuo abbonamento è in corso di attivazione: attendi qualche istante.
Prova ad aggiornare questa pagina | Gestisci il tuo abbonamento
A causa di un problema non è stato possibile ottenere gli abbonamenti disponibili: riprova più tardi.
Gestisci il tuo abbonamento
Non ci sono abbonamenti disponibili al momento: riprova più tardi.
Gestisci il tuo abbonamento

Potrebbe interessarti

MilanoToday è in caricamento