Dossier In corsia

Anche 10 ore d'attesa al pronto soccorso: per terra con 40 di febbre

Le ore diventano giorni: il trasferimento dei pazienti ai reparti è difficoltoso. Sta succedendo anche al San Paolo e al San Carlo, dove i rapporti tra il personale (che chiede più organico) e la direzione sono ai minimi storici

Il corridoio è stretto, a fatica si riesce a camminare. Il passaggio è ostruito da diversi pazienti in barella che aspettano di essere spostati e da chi sta facendo la coda per essere visitato. I pronto soccorso sono in sofferenza, lo abbiamo potuto constatare di persona. Una signora all’uscita ci racconta che sua madre, positiva al Covid-19, è rimasta ricoverata 8 giorni in pronto...

Il contenuto è riservato agli abbonati.

Caricamento in corso: attendi un istante...

Si è verificato un errore: prova ad aggiornare il tuo browser.

Il tuo abbonamento è in corso di attivazione: attendi qualche istante.
Prova ad aggiornare questa pagina | Gestisci il tuo abbonamento
A causa di un problema non è stato possibile ottenere gli abbonamenti disponibili: riprova più tardi.
Gestisci il tuo abbonamento
Non ci sono abbonamenti disponibili al momento: riprova più tardi.
Gestisci il tuo abbonamento

Potrebbe interessarti

MilanoToday è in caricamento