rotate-mobile
Martedì, 4 Ottobre 2022
Dossier Servizi sociali

Paghe basse e rischio burnout: perché Milano ha bisogno di più assistenti sociali

In città gli operatori seguono un centinaio di casi contemporaneamente, a soffrirne sono i bisognosi e gli stessi assistenti sociali che a fronte di una formazione importante e situazioni complesse da affrontare non incontrano retribuzioni adeguate

A Milano un assistente segue anche centinaia di casi contemporaneamente, e in Lombardia, nonostante sia la regione con il maggior numero di professionisti assunti a tempo indeterminato, nell’80% dei casi un operatore è di riferimento per 6500 persone

Il contenuto è riservato agli abbonati.

Caricamento in corso: attendi un istante...

Si è verificato un errore: prova ad aggiornare il tuo browser.

Il tuo abbonamento è in corso di attivazione: attendi qualche istante.
Prova ad aggiornare questa pagina | Gestisci il tuo abbonamento
A causa di un problema non è stato possibile ottenere gli abbonamenti disponibili: riprova più tardi.
Gestisci il tuo abbonamento
Non ci sono abbonamenti disponibili al momento: riprova più tardi.
Gestisci il tuo abbonamento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

MilanoToday è in caricamento