rotate-mobile
Dossier (in)giustizia

Traduttori in procura a 4 euro l'ora: così si manda un innocente in galera

“4 euro l'ora per tradurre le intercettazioni, così si mandano in galera gli innocenti”. "Meno di mille euro al mese per la trascrizione delle udienze". Interpreti e fonici sono fondamentali quanto malpagati: anche così si inceppa la Giustizia

Hanno registrato processi che a volte hanno fatto la storia del Paese. Alcuni per mafia, altri per vicende di attività economiche finite in bancarotta per milioni di euro. Le voci di testimoni, imputati, operatori del diritto sono passate attraverso le loro apparecchiature e sono rimaste così conservate. Altri invece hanno un compito ancora più delicato: la traduzione delle intercettazioni telefoniche che coinvolgono la criminalità straniera. Compiti di grande responsabilità ma con un pessimo comun denominatore: retribuzioni da fame che comportano un esodo da tribunali e procure che faticano sempre di più ad affidarsi a professionisti esperti.

Il contenuto è riservato agli abbonati.

Caricamento in corso: attendi un istante...

Si è verificato un errore: prova ad aggiornare il tuo browser.

Il tuo abbonamento è in corso di attivazione: attendi qualche istante.
Prova ad aggiornare questa pagina | Gestisci il tuo abbonamento
A causa di un problema non è stato possibile ottenere gli abbonamenti disponibili: riprova più tardi.
Gestisci il tuo abbonamento
Non ci sono abbonamenti disponibili al momento: riprova più tardi.
Gestisci il tuo abbonamento
Sullo stesso argomento

Potrebbe interessarti

MilanoToday è in caricamento