rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Economia

A Milano la nuova sede del colosso farmaceutico

Boehringer Ingelheim celebra i 50 anni con una nuova sede in città

La Boehringer Ingelheim celebra 50 anni con una nuova sede a Milano, in via Lorenzini. La nota multinazionale farmaceutica ha infatti festeggiato l'importante traguardo in Italia inaugurando la sua nuova casa nel capoluogo meneghino. Con più di mille dipendenti, una sede commerciale, due stabilimenti produttivi e una rete capillare sul territorio, l'azienda - si legge in una nota - "è impegnata nel campo della salute umana ed animale, di cui è il secondo maggior operatore mondiale, e ricopre un ruolo importante nell'economia italiana".

Nel 2021 Boehringer Ingelheim "ha investito in Italia 22 milioni di euro, di cui 5 milioni in trial clinici. Lo scorso anno l'azienda ha generato per l'Italia un valore aggiunto diretto, indiretto e indotto pari a 276 milioni di euro, con un impatto concreto e positivo sul prodotto interno lordo e con un circolo virtuoso anche in termini di occupazione: per ogni dipendente Boehringer Ingelheim si sono creati 2 posti di lavoro distribuiti in tutto il Paese, per un totale di 3.143 posti di lavoro attivati", proseguono dall'azienda. 

"Quello di Boehringer Ingelheim è un vero e proprio patto sottoscritto con la comunità, che verte su tre pilasti: more health, more green e more potential - spiegano dalla società -. Per quanto riguarda la salute umana e animale, nel capitolo more health rientrano gli investimenti rilevanti programmati in ricerca e sviluppo, nelle nuove tecnologie produttive e negli studi clinici. Gli impegni a tutela dell'ambiente sono riassunti nel capitolo more green, che si pone obiettivi di sostenibilità ambientale in prospettiva one health, volti ad abbattere le emissioni di Co2, ridurre l'impatto energetico e a tutelare le acque. Il valore generato per la collettività è invece al centro del capitolo more potential, che punta sul partenariato, sullo sviluppo delle persone e sulla promozione della diversità e inclusione nel mondo del lavoro, attraverso un approccio "3 g", genere, geografia, generazioni".

"Boehringer Ingelheim è oggi una delle realtà produttive più importanti del settore e non credo che questi siano risultati che siano stati raggiunti per caso - ha commentato in un messaggio inviato alla cerimonia di inaugurazione della nuova sede Giancarlo Giorgetti, ministro dello sviluppo economico -. Ribadisco che servono ricerca, investimenti avanzati e duro lavoro, tutti elementi indispensabili per una ricetta di successo. Ma so che l'azienda ripone l'attenzione anche su altri aspetti, apparentemente collaterali ma non meno strategici, come la sostenibilità ambientale, l'etica e la cultura aziendale, riportando la persona a perno dei processi e delle scelte".
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Milano la nuova sede del colosso farmaceutico

MilanoToday è in caricamento