rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Economia

I "successi" (in milioni) della Lombardia nell'accordo tra lo Stato e le Regioni

Il commento dell'assessore regionale al Bilancio e finanze Davide Caparini

Crescita progressiva del finanziamento del fabbisogno sanitario nazionale per un totale di 12 miliardi nel triennio (per Regione Lombardia vale 2 miliardi); aumento del fondo per il Trasporto Pubblico Locale, per il diritto allo studio degli alunni con disabilità e quello per le non autosufficienze. Sono questi alcuni dei punti dell'accordo sottoscritto con il governo nella conferenza Stato-Regioni presieduta dal ministro per gli Affari regionali e le Autonomie Mariastella Gelmini.

"Alle maggiori risorse per la sanità - ha commentato l'assessore regionale al Bilancio e finanze Davide Caparini, coordinatore della Commissione affari finanziari della Conferenza delle Regioni che sta seguendo l'interlocuzione con il ministero dell'economia - si aggiungono altri due miliardi di euro a livello nazionale riferiti al periodo che va dal 2024 al 2035 per gli interventi di edilizia sanitaria e di ammodernamento tecnologico".

"Ancora sul piano delle risorse - ha proseguito Caparini - è da evidenziare l'integrazione del Fondo per le non autosufficienze di 100 milioni per il 2022, 200 milioni per il 2023, a 250 milioni per il 2024 e 300 milioni dal 2025. Per Regione Lombardia valgono più di 90 milioni di euro nel triennio 2022-24".

"Incrementato anche il Fondo nazionale per il trasporto pubblico locale, anche ferroviario, nelle Regioni a statuto ordinario - ha detto ancora Caparini - per un importo di 100 milioni per il 2022, 200 milioni per il 2023, 300 milioni per il 2024, 350 milioni di euro per il 2025 e 400 milioni a decorrere dall'anno 2026. In questo caso per la ricaduta per la Lombardia vale 100 milioni dei 600 previsti per il triennio".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I "successi" (in milioni) della Lombardia nell'accordo tra lo Stato e le Regioni

MilanoToday è in caricamento