Economia

L'accordo tra Regione e Sea per stimolare l'arrivo di turisti stranieri a Milano

Regione e Sea hanno messo in campo un piano per far ripartire il turismo a Milano e in tutta la Lombardia

Promuovere Milano e le bellezze della Lombardia per far crescere il numero di turisti che quotidianamente arrivano nella metropoli lombarda attraverso gli aeroporti di Malpensa e Linate. È questo l'obiettivo dell'accordo firmato da Regione e Gruppo Sea, un documento siglato dopo mesi di difficoltà sia per il settore del turismo che per gli aeroporti.

L'intesa tra i due enti è su diversi piani. Prima di tutto Sea e Regione vogliono puntare a "rafforzare la conoscenza e promuovere la reputazione del brand turistico 'inLombardia' a livello internazionale". L'obiettivo, infatti, è quello di portare in Lombardia quanti più turisti stranieri. "Oltre il 60% delle presenze in Lombardia - ha spiegato Lara Magoni, assessore regionale al turismo, marketing territoriale e moda - è costituito da turisti stranieri, si tratta della nostra vocazione naturale. Per noi il turismo di prossimità è europeo, non solo italiano: la collaborazione con le compagnie aeree e gli aeroporti è strategica per la promozione della destinazione e perciò ho già avviato accordi innovativi con diversi operatori del settore

"L'intesa con il Gruppo Sea, che può contare su un ampio ventaglio di destinazioni raggiungibili dagli aeroporti di Malpensa e Linate, nasce anche per far riscoprire la nostra destinazione sulle tratte intercontinentali ed europee, valorizzando mercati da sempre particolarmente favorevoli - ha continuato Magoni —. Nord America, Paesi arabi, visitatori dell'Estremo Oriente e dell'Europa continentale scelgono le nostre mete apprezzandone l'enogastronomia, la cultura, le montagne e i laghi. Senza dimenticare l'alto valore attrattivo del design e dello shopping di lusso, con Milano capitale indiscussa del fashion".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'accordo tra Regione e Sea per stimolare l'arrivo di turisti stranieri a Milano

MilanoToday è in caricamento