menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Storia assurda all'Agenzia delle Entrate

Storia assurda all'Agenzia delle Entrate

Il fisco chiede un milione di euro a una bambina di 5 anni

L'assurda vicenda degli eredi (mamma e due figli) di un imprenditore, per una presunta elusione fiscale che risale addirittura al 2004

L'Agenzia delle Entrate chiede un maxi risarcimento da un milione di euro per una presunta elusione fiscale. Storia di tutti i giorni? Non proprio, perché tra i destinatari dell'avviso di accertamento ci sono un bambino di 12 anni e una bambina di appena 5 anni, oltre alla loro mamma: gli eredi di un imprenditore deceduto nel 2010, per una vicenda che risale addirittura al 2004. Secondo l'accusa, l'uomo evitò di pagare un milione in tasse con una serie di operazioni considerate in sé lecite ma, per l'Agenzia, effettuate soltanto per pagare meno imposte.

La vicenda, che ha contorni davvero assurdi, è stata resa nota dal commercialista milanese Paolo Troiano e ripresa da Libero. Il professionista sottolinea tra l'altro: "Sfido chiunque a ritrovare le carte di dieci anni prima, soprattutto se riguardano un imprenditore e un’azienda che non ci sono più". Ad aprile 2014, dopo l'avviso ricevuto dalla famiglia nel 2013, il commercialista ha portato all'Agenzia delle Entrate la donna con i due figli per l'incontro col funzionario di turno che, sul verbale di contraddittorio, ha annotato pedissequamente le date di nascita di tutti e tre. Compresa la "signora" nata nel 2009 e il "signor" nato nel 2002.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona arancione: le faq aggiornate a marzo 2021 per capire cosa si può fare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento