rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Economia

Papà separati, la regione conferma: anche a loro agevolazioni prima casa

Come da bando, i genitori (e quindi non solo le mamme) soli con figli a carico possono accedere al bando. La precisazione dopo un'interrogazione di Saggese (Lista Maroni)

I papà separati della Lombardia sono inclusi nelle agevolazioni per l'acquisto della prima casa, previste dalla regione in un apposito bando del 2014. Lo ha chiarito l'assessore alla casa Paola Bulbarelli in risposta ad una interrogazione, lunedì 28, di Antonio Saggese (Lista Maroni), che oltre ad essere consigliere regionali è anche presidente di u n'associazione che si occupa proprio di questo tema. L'associazione si chiama infatti Papà Separati Lombardia.

Preso alla lettera, del resto, il bando è già chiaro di suo. Recita infatti che ai contributi possono accedere giovani coppie, gestanti sole, nuclei familiari con almeno tre figli e genitori soli con uno o più figli minori a carico: genitori, appunto, non solo mamme.

E poiché per essere considerati a carico, secondo il bando, non è indispensabile la residenza anagrafica del minore (che spesso vive con la madre) ma è sufficiente che risulti a carico (fiscalmente) del genitore che richiede il contributo, via libera all'agevolazione anche per i papà separati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Papà separati, la regione conferma: anche a loro agevolazioni prima casa

MilanoToday è in caricamento