Economia

Crisi Alitalia: Malpensa e Linate non sarebbero toccati. Sala: "Basta salvataggi"

A Malpensa la quota passeggeri di Alitalia è ormai irrisoria. A Linate è invece oltre la metà del totale, ma i concorrenti non vedono l'ora di appropriarsi dei diritti di decollo e atterraggio

"La Festa del Lavoro, tra pochissimi giorni, ci dice che il lavoro va tutelato in ogni modo possibile. Ma nella vita c'è anche un momento in cui bisogna saper dire basta - ha sottolineato il primo cittadino sull'argomento -. E con Alitalia siamo al basta. La "compagnia di bandiera" è costata alle nostre tasche circa 7 miliardi (immaginate quanti nuovi posti di lavoro si sarebbero potuti creare con queste risorse!)".

"Le responsabilità sono di tanti, a cominciare dall'allegra brigata di manager visti all'opera in diversi anni. Ma anche in occasione del recente referendum, il personale di volo, che tanto in un modo o nell'altro un lavoro lo potrebbe ritrovare, ha tolto una chance al personale di terra, che ben difficilmente lo ritroverà", conclude.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crisi Alitalia: Malpensa e Linate non sarebbero toccati. Sala: "Basta salvataggi"

MilanoToday è in caricamento