Economia via milano

La Lega contro l'ampliamento del centro commerciale di Carugate

Lo stop di Saggese (Lista Maroni): "Ogni posto di lavoro in più ne fa perdere sei nei negozi di vicinato"

Polemiche sull'ampliamento del Carosello

Leghisti in regione contro l'ampliamento del centro commerciale Carosello di Carugate, in provincia di Milano. Una mozione in tal senso è stata approvata dal consiglio regionale lombardo e la posizione è stata ribadita dal consigliere regionale della lista Maroni Presidente Antonio Saggese durante un incontro pubblico alla biblioteca di Cernusco sul Naviglio.

"L'impegno che abiamo chiesto, come consiglieri, alla giunta è quello di non dar seguito alla richiesta dei sindaci di Cernusco e Carugate, e quindi di non accettare l'attivazione di accordi di programma concernenti l'ampliamento del centro commerciale", ha dichiarato Saggese. In altre parole: il consiglio regionale ha chiesto alla giunta di stoppare l'ampliamento. In barba ai principii "di sussidiarietà", secondo cui decide chi è più vicino territorialmente ai cittadini. 

Ma gli svantaggi dell'ampliamento? Saggese stesso li ha elencati: aumento del traffico e dell'inquinamento, riduzione di spazi verdi. E poi, sempre secondo l'esponente vicino a Maroni, per ogni posto di lavoro in più si perderebbero sei posti di lavoro nei negozi di vicinato e nelle piccole e medie imprese. 

Spetterebbe ora ai due sindaci ritirare la richiesta. Luca Maggioni, neo eletto sindaco di Carugate il 5 giugno 2016 con la sua lista civica, in campagna elettorale aveva chiarito che sarebbe stato d'accordo con l'ampliamento del Carosello soltanto a condizione che non nuocesse ai commercianti del comune.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Lega contro l'ampliamento del centro commerciale di Carugate

MilanoToday è in caricamento