Economia

Autunno caldo, "boom" dei gelati: 9 mln di euro di indotto

Il settore della produzione e vendita di gelati "ringrazia" l'autunno più caldo degli ultimi 150 anni: un vero e proprio boom dell'indotto, con 9 mln di euro di fatturato (3 in più del solito)

Caldo fino a ottobre inoltrato, meno maglioni di lana e più gelati. Ecco il quadro che emerge da una stima della camera di commercio di Milano.

Come è noto, questo inizio d'autunno per il nord Italia è il più caldo degli ultimi 150 anni. E le gelaterie ringraziano: il loro giro d'affari è stato di oltre 9 milioni di euro, pari a 1,5 milioni di coni (37mila al giorno). Un indotto più "pesante" di tre milioni rispetto al dato stagionale medio.

In Lombardia ha sede il 12,5% delle imprese del gelato italiane, pari a 2.337 attività considerando sia chi produce (gelaterie industriali e artigianali) sia chi rivende e basta (tra cui anche i chioschi ambulanti).

Nell'ultimo anno, nella nostra regione, le imprese del gelato sono cresciute del 5,8% in numero. La metà di tutte le imprese del settore è una ditta individuale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Autunno caldo, "boom" dei gelati: 9 mln di euro di indotto

MilanoToday è in caricamento