menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto Pixabay

Foto Pixabay

Ristori Covid, dalla Regione 13,5 milioni per i lavoratori della comunicazione con partita Iva

I requisiti e le scadenze del bando

Tredici milioni e mezzo di euro per i lavoratori autonomi con partita Iva non iscritti al registro imprese. Li mette a disposizione Regione Lombardia con un bando apposito. La cifra esatta disponibile è di tredici milioni e 502 mila euro. "Si tratta - spiega una nota ufficiale - del nuovo avviso '2 ter' che allarga la platea di chi può beneficiare del ristoro a fondo perduto in conseguenza alle restrizioni imposte per il contenimento del contagio del Covid-19. Un indennizzo una tantum che opera in aggiunte e in complementarità con gli interventi previsti nei provvedimenti statali".

"Mettiamo a disposizione dei lavoratori che stanno subendo più di altri la crisi economica ulteriori risorse economiche - ha commentato l'assessore allo Sviluppo economico di Regione Lombardia, Guido Guidesi - perché non vogliamo lasciare indietro nessuno. Sostegni importanti ma che non possono risolvere una situazione diventata ormai insostenibile perché qualsiasi attività chiusa per un anno intero non può reggere. C'è l'urgenza di far ripartire la Lombardia e ci auspichiamo che il nuovo Governo Draghi abbia un atteggiamento meno ideologico del precedente Esecutivo e basato sulla vita reale".

Per ottenere l'indennizzo, i beneficiari devono avere subito un calo di fatturato/corrispettivi di almeno un terzo nel periodo dal primo di marzo al 31 ottobre 2020 rispetto al medesimo periodo del 2019 o, in alternativa, aver attivato la partita Iva a partire dal primo di gennaio 2019 (per tali soggetti, infatti, non è richiesto il requisito del calo del fatturato).

Lavoratori della comunicazione e del marketing

La filiera dei nuovi potenziali beneficiari fa riferimento ai servizi per eventi, comunicazione, marketing, pubblicità e altri servizi alle imprese. Questo il dettaglio delle categorie: altra stampa, lavorazioni preliminari alla stampa e ai media; edizione di riviste e periodici; altre attività editoriali; edizione di registrazioni sonore; studi di registrazione sonora; trasmissioni radiofoniche; attività delle agenzie di stampa; ideazione di campagne pubblicitarie; ricerche di mercato e sondaggi di opinione; altre attività professionali; richiesta certificati e disbrigo pratiche; altri servizi di supporto alle imprese; lavorazioni preliminari alla stampa e ai media; edizione di riviste e periodici.

Il bando si aprirà il 22 febbraio 2021 alle ore 11. Per tutte le informazioni si può consultare il sito online.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    L'imprenditore milanese che inventa il "buco" per bere dalla mascherina

  • Cultura

    I teatri che a Milano lottano e non vogliono morire

  • Coronavirus

    Come si curano oggi i tossicodipendenti a Milano

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento