Economia

Carrefour, a Milano il supermercato si "veste" da banca

Carrefour Banque varca le Alpi e si insedia in 23 ipermercati italiani, con l'obiettivo di salire a 30 entro il 2012, anche nel Milanese. Sarà una banca aperta anche di domenica

Il supermercato si veste da banca e Carrefour apre la strada, utilizzando le nuove possibilità consentite dalle recenti normative italiane. Come Annibale Carrefour Banque varca le Alpi e si insedia in 23 ipermercati italiani, con l'obiettivo di salire a 30 entro il 2012. E' il primo progetto al di fuori del territorio francese da parte della banca che in patria opera già da oltre 20 anni ed ha raggiunto quota 2,5 milioni di clienti. In Italia si chiamerà Carrefour Banca e, tecnicamente, è il frutto della fusione per incorporazione di Carrefour Servizi Finanziari nella casa madre.

Guidata dal direttore operativo Vincenzo Grimaldi, la banca di Carrefour ha già ottenuto tutte le autorizzazioni e le certificazioni necessarie per operare come istituto di credito nel nostro paese ed è la prima succursale estera di Carrefour Banque al di fuori dell'Esagono, in attesa dei prossimi passi in altri Paesi europei. L'attività della nuova Banca è limitata per ora all'offerta di prestiti personali, finanziamenti finalizzati all'acquisto di beni all'interno dei punti di vendita di Carrefour e alla possibilità di sottoscrivere carte di credito, utilizzabili poi sul circuito Mastercard, ma l'obiettivo dichiarato è di fornire entro 3 anni tutti i servizi bancari, dal conto corrente alle carte prepagate, fino al conto deposito.

Il vantaggio, rispetto agli sportelli tradizionali, è dato sicuramente dagli orari di funzionamento, che ricalcheranno quelli degli ipermercati, comprese le domeniche di apertura straordinaria. Il colosso francese della distribuzione sottolinea le caratteristiche di "convenienza, flessibilità e accessibilità" dei suoi nuovi sportelli bancari che, per catturare nuovi clienti, propongono nei primi due mesi d'apertura una carta di credito senza costi di gestione, un prestito personale con tassi Tan del 4,99% e Taeg del 5,99%, la proroga a primavera 2012 per i finanziamenti con prima rata in scadenza nel prossimo gennaio e un finanziamento a tasso zero su 50 prodotti non alimentari in offerta, opportunamente segnalati negli Ipermercati (fonte: Ansa)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carrefour, a Milano il supermercato si "veste" da banca

MilanoToday è in caricamento