menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Air Italy, c'è l'accordo sulla cassa integrazione: salvi quasi 1.500 dipendenti

La cassa durerà dieci mesi

Cassa integrazione per i dipendenti di Air Italy, la compagnia aerea che ha cessato le attività a maggio 2020 e che impiegava 1.453 lavoratori di cui un migliaio in Lombardia e il resto a Olbia (Sardegna): a Malpensa, in particolare, operavano 260 lavoratori del personale di terra, 483 assistenti di volo e 190 comandanti e piloti. A Linate, invece, erano operativi quattro addetti di terra. Per i dipendenti si era stato avviato il licenziamento collettivo a marzo ma poi a maggio era stata diffusa una notizia che aveva ridato un po' di speranza al personale: la possibilità della cassa integrazione.

Una possibilità che ora è diventata realtà dopo una riunione di ben dodici ore, convocata dal Ministero del Lavoro, proprio per discutere gli aspetti occupazionali. Tutti i lavoratori accederanno alla cassa integrazione, grazie all'accordo tra l'azienda e i sindacati, e quindi sono stati scongiurati i possibili licenziamenti. «Con l’intesa vengono garantiti tutti i diritti retributivi e vengono mantenute le professionalità certificate ed in tempi brevissimi verranno presentati i programmi di riqualificazione», ha commentato Fabrizio Cuscito di Filt-Cgil.

Dieci mesi di cassa integrazione

La cassa integrazione durerà dieci mesi. «Si tratta di una soluzione che, certamente, non è quella definitiva, ma le Istituzioni, a partire da Regione Lombardia, sono riuscite a tutelare i lavoratori. Un fatto molto positivo», il commento di Gianmarco Senna, consigliere regionale lombardo della Lega e presidente della commissione attività produttive al Pirellone. «Ci eravamo da subito interessati al caso, ascoltando le problematiche e attivando la struttura regionale dedicata alle crisi aziendali. Regione Lombardia si occuperà di promuovere l’aiuto e l’orientamento per la ricollocazione lavorativa dei dipendenti lombardi di Air Italy. Il risultato ottenuto dimostra che, quando si fa gioco di squadra, senza divisioni ideologiche ma per il bene dei cittadini e del territorio, si realizzano gli obiettivi prefissati», conclude Senna.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento