Economia

Lavoro: calo della cassa integrazione a Milano e in Lombardia nel 2018

Diminuisce l'uso di questo strumento. In sette mesi salvati 20 mila posti di lavoro

Sono 20.604 i posti di lavoro salvati in Lombardia nei primi sette mesi del 2018, grazie alla cassa integrazione; a dirlo è il settimo rapporto Uil sulla Cig, che ha stimato quanto il ricorso a questo ammortizzatore sociale abbia contribuito alla salvaguardia dell’occupazione.

Il documento Uil ha certificato anche un calo del 26.3% del ricorso alla Cig da parte delle aziende lombarde nei primi sette mesi di quest’anno rispetto allo stesso periodo del 2017; nel dettaglio, la cassa ordinaria è calata del 16.3%, quella straordinaria del 18.6% e quella in deroga del 96.9%.

Confrontando i dati di luglio 2018 con quelli di luglio 2017, si nota una diminuzione della Cig del 54.6%; nel dettaglio, aumenta la cassa ordinaria del 12.5%, mentre cala del 69% quella straordinaria e del 100% quella in deroga. Dati positivi insomma in Lombardia, sia a livello tendenziale che congiunturale; analizzando i vari settori, la Cig cala del 17% nell’Industria, del 10.3% nell’Edilizia, del 99.8% nell’Artigianato e del 65.9% nel Commercio.

Analizzando la situazione provincia per provincia, nel confronto tra il mese di luglio 2018 con lo stesso mese dell’anno scorso, emerge un calo del ricorso alla cassa integrazione su tutto il territorio lombardo ad eccezione della provincia di Cremona dove si registra un aumento del 30%. Nel dettaglio: Milano (- 56%), Bergamo (- 74%), Brescia (- 50.4%), Como (- 36.8%), Cremona (+ 30%), Lecco (- 36.2%), Lodi (- 93%), Mantova (- 84.4%), Pavia (- 50%), Sondrio (- 86.4%), Varese (- 20.8%).

Confrontando invece i primi sette mesi del 2018 con lo stesso periodo del 2017, emerge un calo del ricorso alla Cig in tutte le province lombarde eccetto Varese, che registra anche il decimo peggior risultato a livello nazionale, con un aumento della cassa integrazione del 13.4%. Nel dettaglio: Milano (- 11.6%), Bergamo (- 42%), Brescia (- 46.6%), Como (- 24.2%), Cremona (- 63.7%), Lecco (- 51.7%), Lodi (- 19.1%), Mantova (- 53%), Pavia (- 52.8%), Sondrio (- 37.6%), Varese (+ 13.4%).

"Il calo della Cig può essere riconducibile anche all’abolizione della cassa in deroga e ad un aumento dei costi di accesso per le imprese per quella ordinaria e straordinaria, ma i dati fanno comunque ben sperare", commenta Danilo Margaritella, Segretario Generale della Uil Milano Lombardia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lavoro: calo della cassa integrazione a Milano e in Lombardia nel 2018

MilanoToday è in caricamento