Ecatombe di ristoranti senza fine: chiude per sempre anche Rock Burger di via Oldofredi

Un altro ristorante noto non rialza le serrande. "I mesi di inattività, solitamente per noi i più proficui dell’anno, hanno creato un danno considerevole e le prospettive future non ci garantiscono una riapertura economicamente sostenibile", spiega la proprietà

Non solo bar che non sono più riusciti ad alzare le serrande. Ma anche ristoranti noti. La crisi post covid investe tutti, nessuno escluso. E gli aiuti promesso dal governo non bastano. Milano sta affrontando un momento duro. E c'è chi getta la spugna. 

Altra vittima illustre, infatti, è Rock Burger, vero tempio della cucina a stelle e strisce in città in via Oldofredi (Maggiolina). Tra scottona, pulled pork e cheesecake, tutto a ritmo di rock Usa, un buco che sarà difficile da riempire. E non si parla, qui, solo di un calo dovuto alla "crisi per la schiscetta smart working". "Ci troviamo a scrivere qualcosa che non avremmo mai voluto comunicarvi. Non vogliamo girarci intorno troppo. Rock Burger purtroppo non riaprirà più - scrive la proprietà". Il lockdown ha fatto troppo male. In modo insanabile. "Inutile spiegarne il motivo. I mesi di inattività, solitamente per noi i più proficui dell’anno, hanno creato un danno considerevole e le prospettive future non ci garantiscono una riapertura economicamente sostenibile. Non è questo il posto per cercare colpevoli o per lamentarsi di come sia stata gestita questa assurda situazione. Semplicemente si è abbattuta su tutti noi e questa ne è la conseguenza", proseguono con rammarico.

"Abbiamo pensato molto a come poter trovare una soluzione che ci salvasse, ma purtroppo questo è quanto. Allo stato attuale delle cose, la nostra avventura finisce qui. Ci sarebbero un milione di cose da dire. Vogliamo solo ringraziare tutti i ragazzi che in questi anni hanno lavorato per noi, sia al locale che sul food truck, tutti i professionisti che ci hanno affiancato e aiutato nella gestione dell’azienda, ma soprattutto tutti voi, che avete reso questa nostra avventura qualcosa di unico", continuano.

"Abbiamo messo in questo progetto tutta la nostra passione e il nostro impegno, lavorando duramente tutti i giorni per cercare di dare sempre il meglio. Le vostre recensioni, i vostri consigli, le chiacchiere con tutti voi e i complimenti che ci facevate ci hanno sempre ripagato di tutta questa fatica. Vedervi tornare a trovarci così spesso era una sensazione bellissima, che ci riempiva di orgoglio. Credeteci, fa male, e ci mancherete tutti quanti", concludono. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sperando, davvero, che non sia l'inizio di una serie infinita. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, passante insegue un rapinatore in metro e con un pugno lo riduce in coma

  • Incidente a Milano, scontro tra monopattino e auto: cade e sfonda il parabrezza, uomo in coma

  • Milano, esplosione in piazzale Libia: è uno chef de rang il 30enne intubato al Niguarda

  • Follia sul bus Atm, "sgridato" per la bici a bordo: sfonda il vetro e aggredisce l'autista

  • Milano, scuola e covid: 4 bimbi positivi, tutte le classi in isolamento (più una educatrice)

  • Rapinatore bloccato con un pugno in faccia da un passeggero: fermato e liberato 24 ore dopo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MilanoToday è in caricamento