rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Economia

Cisl, da gennaio persi oltre 40mila posti di lavoro

Secondo la Cisl regionale nei primi dieci mesi del 2009 sono andati persi oltre 42mila posti di lavoro in Lombardia. “I numeri confermano la gravità della crisi” dice Fiorella Morelli. In tutto il 2008 i licenziati nella Regione erano 27mila circa

Secondo la Cisl regionale, nei primi dieci mesi del 2009 sono andati persi oltre 42mila posti di lavoro in Lombardia. Il dato è stato elaborato sulla base delle richieste di mobilità approvate fino al 22 settembre di quest’anno.

Nel dettaglio: 15.784 posti sono stati persi in aziende con oltre 15 dipendenti e altri 26.945 nelle imprese più piccole, mentre 80 sono i lavoratori frontalieri rimasti a casa.

“I numeri confermano la gravità della crisi, che continua a cancellare posti di lavoro” ha detto Fiorella Morelli della Cisl. Ci vogliono, per il sindacato, “politiche attive e percorsi formativi per riqualificare chi è stato espulso dal lavoro e creare le condizioni per poter sfruttare nuove opportunità di occupazione, anche in settori diversi da quelli tradizionali”.

Nel 2008 le persone licenziate in Lombardia sono state 27mila circa, contro le 25mila dell’anno precedente.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cisl, da gennaio persi oltre 40mila posti di lavoro

MilanoToday è in caricamento