Come comunicare l'Europa in modo innovativo e veritiero?

In un periodo di fake news, il tema della comunicazione è sempre più centrale. Ma come comunica l’Europa?

Se lo sono chiesti Francesco Costa, Francesco Maselli e altri giovani giornalisti nel corso dell’evento ‘Comunicare l’Europa: (nuove) istruzioni per l’uso’ promosso da ISPI, Osare Europa e Civetta il 10 maggio nell’ambito di ‘Europe City Milano’, il festival diffuso che si è svolto dal 9 al 13 maggio con l’obiettivo di costruire una nuova narrazione dal basso sui temi europei.

Spesso i cittadini europei non hanno la percezione dei traguardi raggiunti dall’Unione Europea e di quanto il processo di integrazione abbia causato ricadute sulle loro vite. Parte della responsabilità ricade sul panorama dell’informazione che non sempre si è occupata di Europa in maniera corretta. La realtà è che parlare di Europa non è semplice e coinvolgere i cittadini è altrettanto difficile. Nel corso dell'evento i relatori hanno spiegato come hanno provato a raccontare l’Europa in maniera efficace e innovativa, utilizzando ad esempio i podcast e le newsletter, due strumenti che in qualche modo distraggono meno il lettore/ascoltatore e consentono, pur con flessibilità, di sviscerare un argomento. Due strumenti che in qualche modo aiutano, grazie all’approfondimento, a combattere le fake news così ricorrenti nell’epoca dei social network.

E proprio per combattere le fake news ISPI ha lanciato nel mese di aprile un contest per giovani under 30: raccontare la verità sull’Unione europea in 59 secondi. Non è facile, ma ci sono riusciti i vincitori di “Be True on the EU!”, il concorso di fact-checking lanciato nell’ambito del progetto ‘The Youth & the Parliament. Be true on the EU!. L’obiettivo era coinvolgere i giovani in una campagna di lotta a bufale e fake news in vista del voto europeo, per favorire una scelta che, al di là delle preferenze politiche, sia il più possibile influenzata da un’informazione completa e corretta. Tra i dieci video finalisti, al termine dell’evento del 10 maggio, ne sono stati premiati tre sulla base del numero di “like” raccolti sui social e del voto di una giuria formata da europarlamentari italiani e esperti.

Foto:

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I vincitori del contest Francesco Nasi, Federico Mamone, Tommaso Furio e Renato Farfoglia (coautori)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, il locale che regala chupiti alle donne che mostrano il seno: esplode la polemica

  • La provocazione di Cracco in Galleria (Milano): ai suoi clienti solo mezza pizza

  • L'anziana che ha "truffato" i truffatori: così una 87enne ha fatto arrestare la "nipote" a Milano

  • Trovato morto a 47 anni Alessandro Catone, il "Porco schifo" di YouTube

  • Incidente a Milano, terribile schianto in pieno centro: gravissimo un ragazzo

  • Il maltempo fa paura: "Forti temporali in arrivo, fino a 150mm di acqua in 6 ore" (Poi la grandine)

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MilanoToday è in caricamento