rotate-mobile
Lunedì, 24 Gennaio 2022
Economia

Effetto coronavirus, crolla il "sistema fabbriche" di Milano: fatturato giù dell'11%

La produzione industriale è crollata del 14%. Nei prossimi mesi la situazione non migliorerà

Non è un momento facile per l'industria manifatturiera milanese. E lo si capisce leggendo i dati diffusi dalla camera di commercio di Milano presentati nella giornata di giovedì 30 luglio in occasione della presentazione di Unioncamere Lombardia dei risultati dell'analisi congiunturale del settore manifatturiero "Le imprese manifatturiere in Lombardia e l’impatto di Covid-19". Il crollo interessa tutti gli indicatori economici monitorati: è in forte calo la produzione, ma anche il fatturato e le commesse acquisite.

La produzione industriale è crollata del 14%, un dato in linea con quanto rilevato in Lombardia (-12,7%). Tale dinamica si è associata nel trimestre ad una regressione di rilevante entità del fatturato (-11,6%), che segue nel trend quanto evidenziato in regione (-11,8% destagionalizzato), mentre si amplifica rispetto al trimestre precedente la contrazione degli ordini sia esteri che interni (-19,4% e -15,1% destagionalizzato) evidenziando una performance in linea con la Lombardia dove si è assistito ad una caduta della domanda proveniente dal mercato interno (-14,5%) e ad una flessione significativa dall’estero (-16,7%).

Nel breve termine le aspettative delle imprese manifatturiere milanesi per il terzo trimestre 2020, prospettano per la maggior parte un proseguimento del trend negativo, anche se in miglioramento rispetto al trimestre precedente, sia in relazione alla produzione che nei confronti della domanda proveniente dai mercati, oltre che nei riguardi dell’occupazione.


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Effetto coronavirus, crolla il "sistema fabbriche" di Milano: fatturato giù dell'11%

MilanoToday è in caricamento