Domenica, 16 Maggio 2021
Economia

I centri vaccinali potrebbero non pagare la Cosap

Si tratta di una proposta della giunta che nei prossimi giorno dovrà ottenere il vi libera del consiglio comunale

I centri vaccinali potrebbero non pagare il canone per l’occupazione di suolo pubblico (Cosap). Il condizionale è d'obbligo perché la decisione della giunta nei prossimi giorni dovrà passare l'esame del consiglio comunale di Milano.

In particolare, per le farmacie l'esenzione è prevista per tutto il 2021, periodo individuato dal Governo per la sperimentazione della somministrazione di vaccini contro il covid, su base volontaria, da parte di farmacisti formati.

"Rendere sempre più capillari in città i luoghi in cui ricevere i vaccini contro il Coronavirus è fondamentale, a maggior ragione con l'avvicinarsi della fase massiva della campagna vaccinale - commentano la vicesindaco Anna Scavuzzo e l'assessore al Bilancio Roberto Tasca -. Sicuramente sono importanti i grandi centri, ma la diffusione di spazi più piccoli e di vicinato ha altrettanta importanza. Le farmacie sono ottime alleate, anche per il rapporto di fiducia che lega i cittadini ai propri farmacisti: il Comune è impegnato a favorire l'accesso ai vaccini in ogni modo, anche sostenendo gli operatori, azzerando gli oneri a loro carico e facilitando le procedure".
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I centri vaccinali potrebbero non pagare la Cosap

MilanoToday è in caricamento