menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Una linea industriale

Una linea industriale

Produzione industriale lombarda in (lievissima) ripresa, ma fiducia ai minimi termini

Per il settore artigiano il risultato congiunturale è stato addirittura negativo (-0,4%). Le aspettative degli imprenditori peggiorano comunque per tutte le variabili. I dati di Unioncamere

Nel secondo trimestre del 2014 la produzione industriale della Lombardia è salita in moto quasi impecettibile (+0,1% rispetto al primo trimestre), mentre per il settore artigiano il risultato congiunturale è stato addirittura negativo (-0,4%).

Lo indica l'analisi congiunturale di Unioncamere Lombardia tra quasi 3mila aziende manifatturiere in base alla quale il fatturato rimane in crescita, ma gli ordini interni svoltano nuovamente in negativo lasciando ancora al solo export il compito di sostenere la produzione.

Si arresta invece la contrazione dei livelli occupazionali, con un saldo ingressi-uscite positivo dovuto a un rallentamento delle uscite, ma con una lieve ripresa del ricorso alla Cig.

Le aspettative degli imprenditori peggiorano comunque per tutte le variabili, con saldi ancora positivi, ma in diminuzione per produzione e domanda estera, e più negativi per domanda interna e occupazione.

"Questi dati - ha commentato il presidente di Unioncamere Lombardia Francesco Bettoni - ci hanno colto un po' di sorpresa perché il primo trimestre aveva generato un'attesa positiva. Ora c'è invece un calo sia della domanda interna sia delle esportazioni che hanno causato un'inversione di tendenza. E' preoccupante perché cade in una congiuntura europea non felice".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona arancione: le faq aggiornate a marzo 2021 per capire cosa si può fare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento