Design della calzatura

La calzatura dal punto di vista del design: materiali, tecniche, cultura, trend, progetto, modellazione, prototipazione. Aperte le iscrizioni

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di MilanoToday

Sono aperte le iscrizioni al Corso di Alta Formazione in Design della Calzatura, promosso da POLI.design, Consorzio del Politecnico di Milano, in collaborazione con il Politecnico Calzaturiero di Padova.

Il corso viene proposto, per il secondo anno, sulla scia di una prima edizione di grande successo che ha visto coinvolti, nell'ambito dei 4 workshop progettuali realizzati, prestigiosi stilisti del mondo della calzatura quali Armando Pollini, Marco Censi & Guillaume Hinfray, Federico Lagger, Franklin Elman e la realizzazione, al termine delle lezioni, di 5 prototipi di calzatura esposti a Bologna durante la Fiera Lineapelle.

Un successo dovuto alla capacità del corso di avvicinare i partecipanti al mondo della progettazione della Moda, studiandone le dinamiche generative all'interno di un'istituzione come il Politecnico di Milano, con una forte tradizione culturale legata al mondo della scienza e della tecnologia.

Il Corso di Alta Formazione in Design della Calzatura proposto a Milano si lega oltretutto ad una "cultura", a una dimensione storica, di ricerca e di progetto ben radicati ed espressamente rivolti all'ambito moda, consentendo ai partecipanti di entrare in contatto con professionisti, esperti, teorici ed aziende appartenenti al sistema.

Milano è infatti per tradizione genius loci naturale di una cultura imprenditoriale, professionale e di ricerca legata al settore moda. Il capoluogo lombardo, oltre ad essere la sede ufficiale delle presentazioni di prêt-à-porter con manifestazioni internazionali come "Milano Vende la Moda", MICAM e MIPEL, ospita i centri di ricerca più prestigiosi a livello nazionale ed internazionale. Milano, inoltre, è la sede in cui si concentrano il maggior numero di redazioni ed uffici stampa dedicati al sistema moda ed il più alto numero di sedi legali ed operative legate al mondo dell'imprenditoria di settore.

Altrettanto significativo è il legame tra Sistema Moda e Sistema Prodotto, rapporto che delinea la contemporaneità del tema "calzatura". Il comparto calzaturiero ha sempre costituito uno dei settori trainanti l'economia del paese, sia sotto il profilo economico che sul piano dell'immagine. Ciononostante la competitività del Sistema Italia è da tempo messa in discussione dalla concorrenza dei paesi Orientali e dell'Est Europa dove, oltre ai costi irrisori di materie prime e manodopera, il livello tecnologico è in continuo miglioramento.

Il Corso nasce proprio per ridurre i rischi di questa competizione, sviluppando un sistema di competenze finalizzate all'innovazione del prodotto Moda: competenze di industrial design volte all'innovazione di prodotto non solo da un punto di vista estetico-formale, ma anche per le performance dei materiali, il comfort, l'ergonomia, fino all'innovazione dei processi produttivi in ottica di semplificazione, ottimizzazione e aumento di qualità.

L'obiettivo è quello di superare la dicotomia tra progetto stilistico e sviluppo tecnico offrendo al mercato una figura professionale che sappia dialogare efficacemente con i laboratori produttivi, conoscendone lo stato dell'arte, le potenzialità offerte e le possibilità di implementazione, innescando un processo virtuoso di innovazione mediata dal "saper fare" in cui il concept di prodotto venga effettivamente potenziato grazie alla tecnica e alla tecnologia e non "ridotto" ad una mera esecuzione industriale.

Un percorso formativo in cui, oltre all'aspetto estetico/stilistico, verrà indagata la dimensione puramente "politecnica" della materia: dall'innovazione dei materiali, ai processi industriali, dall'ergonomia, all'ingegnerizzazione e alla prototipazione rapida dei prodotti, fino agli aspetti di compatibilità ambientale .

Fondamentale la partnership con il Politecnico Calzaturiero di Padova che, nei suoi 85 anni di storia, coniugando tradizione artigianale e sapere tecnico, ha contribuito alla crescita del settore calzaturiero del Veneto, la seconda regione italiana per valore nella produzione calzaturiera.

L'iter didattico prevede un mix di lezioni frontali, visite aziendali, attività laboratoriali di sviluppo modelli e prototipi che si terranno presso le aziende del distretto della Riviera del Brenta e i laboratori di Politecnico Calzaturiero. I workshop e l'esame finale si terranno invece a Milano presso la sede di POLI.design. I Workshop progettuali, in particolare, rappresentano la fase più operativa del corso: ai partecipanti verrà chiesto di realizzare dei progetti che, attraverso le analisi metaprogettuali, definiscano brief coerenti fino ad arrivare allo sviluppo del prodotto e alla loro prototipazione .

"Il Corso ha contribuito al raggiungimento dei miei obiettivi professionali soprattutto grazie allo svolgimento di uno stage presso una prestigiosa azienda di lusso del settore" - ha affermato Giovanna Distefano, studentessa della I edizione - " Consiglierei questo corso in quanto è l'unico corso completo presente in Italia. Completo sia dal punto di vista didattico che Professionale."

Le lezioni si svolgeranno dal 30 settembre 2013 fino al 27 marzo 2014.

Il corso ha un costo di 7.500 € + iva (21%). E' prevista una quota aggiuntiva di € 500 euro + iva (21%) per la realizzazione del prototipo.

Per informazioni sulla didattica e sulla giornata di presentazione, che si terrà il 9 luglio, dalle 14.30, presso POLI.design, Consorzio del Politecnico di Milano, via Durando 38/a, Milano, si prega di contattare l'Ufficio Coordinamento Prodotti Formativi: tel. 02.2399.7208, formazione@polidesign.net

Torna su
MilanoToday è in caricamento