rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Economia Bovisa

Aperte le selezioni alla Xv edizione del master in strategic design del politecnico di Milano

Aperte le selezioni

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di MilanoToday

Il design come fattore strategico di innovazione per le imprese? E' possibile, o meglio, necessario per tutte le aziende che puntano ad essere competitive sul mercato nazionale e internazionale, evitando di farsi sopraffare da contesti e sistemi in continuo cambiamento e, al contrario, cogliendo con tempestività le nuove sfide e opportunità in divenire. La stessa Commissione Europea ha recentemente invitato le aziende, con un programma dedicato, a considerare il design oltre la sfera prettamente "estetica" e a farne un uso più sistematico quale elemento determinante per lo sviluppo di nuove idee e prodotti attraverso la cosiddetta "design-driven innovation", con l'obiettivo di incrementare la propria presenza sui mercati rafforzando il legame fra design, innovazione e competitività.

Per coloro che immaginano il proprio futuro nel cuore di un'azienda, in ambiti diversi dal marketing, alla gestione, all'organizzazione, fino al design e alla progettazione, e anche per chi sogna di dar vita alla propria impresa con la visione innovativa che il design strategico può dare, sono aperte le iscrizioni alla XV edizione del Master in Design Strategico, uno dei master storici del Politecnico di Milano, erogato da POLI.design, Consorzio del Politecnico di Milano, in collaborazione con il MIP, School of Management del Politecnico di Milano. Alla sua XV edizione, il Master unisce un corpo docente di alto profilo a una speciale metodologia "learning on the job", che vede la realizzazione di collaborazioni, laboratori ed esperienze con brand importanti, orientati a individuare nuove traiettorie di innovazione e visione nel fare impresa.

Focus del Master è il design strategico, che pone al centro dell'attività la progettazione del sistema-prodotto, ovvero dell'insieme integrato di prodotti, servizi e comunicazione che rappresenta l'interfaccia fra l'impresa e il mercato, oltre che l'espressione tangibile della sua strategia e il modo in cui si presenta.

«Il design strategico è prima di tutto un "mind set": un modo di affrontare i diversi e mutevoli aspetti della contemporaneità» - afferma Francesco Zurlo, Direttore del Master - «Chi si occupa di "progettualità", nell'interpretazione più ampia che possiamo dare a questo termine, si confronta con sistemi complessi e con un contesto che è in continuo cambiamento. Il design sviluppa una visione di sistema e allo stesso tempo una capacità: quella di non rimanere nella trappola di schemi mentali e limitazioni che spesso non ci consentono di vedere le cose da altri punti di vista. Il design strategico, grazie a questa visione di sistema, coglie stimoli per l'innovazione altrimenti inavvertibili e li traduce in nuove opportunità del fare impresa. Del resto il design italiano è, per certi versi, strategico nel suo DNA: la relazione con le PMI, il territorio, le comunità locali, lo rendono ancora oggi unico. E proprio questa sua dimensione di sistema strategico risulta essere uno degli elementi più interessanti da approfondire anche per chi opera all'estero».

Con un profilo internazionale e un'offerta formativa consolidata, ma di grande attualità per le aziende, il Master in Strategic Design, interamente in lingua inglese, ha come obiettivo principale la formazione di figure professionali in grado di assumere un ruolo progettuale o gestionale nel processo di innovazione del sistema prodotto, sviluppando nei partecipanti quelle doti personali (di progettualità, auto imprenditorialità, capacità di visione e di gestione della complessità) che possano indirizzare e accelerare il loro percorso verso l'assunzione di leadership nello sviluppo di progetti strategici per l'impresa.

«Il design strategico al Politecnico di Milano è nato alla fine degli anni novanta da un'intuizione: i processi per l'innovazione, per essere efficaci e capaci di generare proposte totalmente nuove rispetto all'esistente, richiedevano una maggiore integrazione e un dialogo tra "cultura del progetto" e "cultura d'impresa"»- prosegue Francesco Zurlo, Direttore del Master - «Questa intuizione si è concretizzata nella realizzazione di un master in design strategico che, per la prima volta, ha visto insieme ingegneri gestionali e designer. Il punto di incontro è stato quello, appunto, strategico. Riuscire a strutturare un percorso formativo, con un set di strumenti presi dal design, dal marketing e dal management, capaci di migliorare le performance strategiche di un'impresa, il suo vantaggio competitivo attraverso l'innovazione di prodotto».

La metodologia del Master è fortemente basata sul "learning on the job" che prevede, per una parte preponderante del programma, lo svolgimento di attività di progetto nelle quali i partecipanti sono chiamati a mettere in pratica ed approfondire le nozioni apprese in aula, affrontando problemi progettuali concreti e rilevanti per le imprese.

Tra le imprese e le organizzazioni coinvolte negli ultimi 3 anni nel percorso didattico vi sono ad esempio: ABM Group - Nordest Europa.it - Kidsonroof - Illycaffè S.p.A. - Trend Group S.p.A. - Fondazione Housing Sociale - Itsme - Dergano Officine Creative - Panasonic Italia S.p.A. - Barilla S.p.A. - Novacart S.p.a.

Dalle testimonianze degli ex partecipanti al master (www.polidesign.net/it/mds/alumni) emerge, non a caso, la soddisfazione per questa esperienza formativa, sia per il suo profilo internazionale sia per la stimolante collaborazione con importanti realtà imprenditoriali.

Il Master si rivolge a laureati in architettura, disegno industriale, ingegneria e in scienze sociali-umanistiche, con la propensione ad occuparsi delle problematiche della gestione dell'innovazione e del management, a tecnici e manager con l'interesse a comprendere la cultura e le modalità di lavoro del design e a valorizzarne le potenzialità nella definizione delle strategie di impresa.

L'inizio del Master in Strategic Design, Design of the Value Offering di Politecnico di Milano, POLI.design e MIP, è previsto per Ottobre 2013 .

Il Master si svolge interamente in lingua inglese.

I posti disponibili sono 30. I crediti formativi assegnati sono 60. La frequenza è intensiva.

Per informazioni su didattica e modalità di iscrizione, si prega di contattare L'Ufficio Coordinamento Prodotti Formativi : mds@polidesign.net ¸formazione@polidesign.net, tel +39 02 2399 5911

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aperte le selezioni alla Xv edizione del master in strategic design del politecnico di Milano

MilanoToday è in caricamento