rotate-mobile
Economia

Ferragosto in città, in 400 mila resteranno a casa

Saranno circa 400 mila i milanesi che sceglieranno di trascorrere il ferragosto a casa. Lo rivela un'indagine statistica dell'Osservatorio di Milano. Il dato numerico cresce rispetto allo scorso anno del 10%

Complice la crisi, saranno circa 400 mila i milanesi che trascorreranno il ferragosto a casa. Sono i dati di una ricerca dell'Osservatorio di Milano sviluppata in 12 grandi centri urbani e che in agosto, nel capoluogo lombardo, ha rilevato una presenza media del 60 per cento, il 10 per cento in più rispetto all'anno scorso.

Secondo lo studio, l'andamento delle presenze in agosto è il seguente: lunedì 2 agosto 900.000 presenze, lunedì 9 agosto 650.000 , domenica 15 agosto 400.000, lunedì 23 agosto 1.000.000 e lunedì 30 agosto 1.200.000. Il 10 per cento in più di presenze rispetto al 2009, per l'Osservatorio è dovuto al persistere della crisi economica, al grande caldo di luglio e al fatto che molti hanno scelto di fare le vacanze i primi 20 giorni di luglio per risparmiare su alberghi e ristoranti.

"Altri dati dimostrano - ha dichiarato Massimo Todisco, direttore dell'Osservatorio - come la crisi incida sui bilanci dei milanesi: il numero medio dei giorni di vacanze si è ridotto a 9, il forte aumento di presenze nelle piscine e all' Idroscalo e l'utilizzo per l'80 per cento dei milanesi della seconda casa o della casa di parenti o amici. Infine il fatto che ben 280.000 cittadini non fanno neppure un giorno di vacanza". "Verificheremo - ha concluso Todisco - se a partire dal 9 agosto fino al 23 ci sarà un numero di aperture di negozi alimentari e ristoranti sufficienti soprattutto nelle periferie e non il deserto metropolitano dello scorso anno". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ferragosto in città, in 400 mila resteranno a casa

MilanoToday è in caricamento