rotate-mobile
Giovedì, 2 Dicembre 2021
Economia

Yacht, villa di lusso, Porsche: ma era sconosciuto al fisco

Yacht, villa "monstre" in Sicilia, Porsche: arrestato un mediatore finanziario che era sconosciuto al fisco. Procacciava flussi finanziari, ma era stato radiato dall'albo

La guardia di finanza di Milano ha arrestato un uomo che esercitava abusivamente l'attività di mediatore finanziario e che, pur vivendo in appartamenti lussuosi, non era conosciuto al fisco. A Umberto R., ufficialmente residente a Lugano in Svizzera ma domiciliato in un lussuoso appartamento nel centro di Milano (50mila euro il canone d'affitto all'anno), indagando sul fallimento della Distrel Spa, una società di Bellusco (Monza).

R. si era adoperato nella preliminare attività di acquisizione della società e dei prestanome da inserire ai vertici societari, mettendo a disposizione, grazie alla conoscenza di grossi manager di istituti di credito nazionali, i flussi finanziari per far fronte al pagamento delle prime tranche di denaro necessarie per l'acquisto della società.

R., però, non compariva mai nelle compagini societarie esercitando abusivamente l'attività di mediatore finanziario/creditizio (in quanto cancellato dall'albo da parte della Banca d'Italia), intrecciando rapporti commerciali con numerosi imprenditori, anche di aziende di rilevanti dimensioni.

Le indagini hanno permesso di sottoporre a sequestro una sontuosa villa con piscina, palestra e annesso fitness center, situata sul versante sud orientale della Sicilia, ad Ispica (RG), chiamata 'Villa Giglio' e una moto Harley Davidson del valore di 18mila euro. Dai controlli è inoltre emerso che Umberto R. aveva nella propria disponibilità un lussuoso yacht modello Ferretti 72, con annesso personale di bordo, una Porsche Panamera ed una Porsche Cayenne, tutto intestato a società compiacenti (fonte: ansa).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Yacht, villa di lusso, Porsche: ma era sconosciuto al fisco

MilanoToday è in caricamento