Sabato, 12 Giugno 2021
Economia

Quattro anni di Fondazione Welfare: il successo in otto milioni di euro erogati

Ottanta nuove imprese nate grazie alla fondazione, e duemila famiglie aiutate. I numeri della solidarietà "ambrosiana"

Foto Milano Panoramica

Duemila famiglie aiutate in quattro anni dalla Fondazione Welfare Ambrosiano, fortemente voluta dalla diocesi di Milano, dal comune e dai sindacati per sostenere i nuclei milanesi in difficoltà, erogando più di otto milioni di euro e aiutando ottanta nuovi progetti d'impresa. La fondazione si prepara ora ad avviare una mutua sanitaria complementare, che sia accessibile a tutti i lavoratori e cittadini, e "l'agenzia sociale per la locazione", per promuovere il canone concordato.

«L’esperienza realizzata dalla Fondazione Welfare Ambrosiano è un’interessante esempio di intervento nel campo del welfare ispirato al principio della sussidiarietà e che punta, nel contempo, sulla partecipazione attiva delle persone in difficoltà che beneficiano del sostegno», ha commentato Giuliano Poletti, ministro del lavoro e delle politiche sociali, ricordando il Piano nazionale per la lotta alla povertà.

«La Fondazione Welfare Ambrosiano lavora sul territorio e aiuta chi ha più bisogno in questi anni di crisi economica. Oggi - ha spiegato il sindaco di Milano Giuliano Pisapia - la fondazione è una realtà unica, un modello di welfare di comunità capace di unire Istituzioni pubbliche e del privato sociale, diventando un’esperienza di riferimento a livello nazionale. Il welfare per essere realmente efficace non deve limitarsi a fronteggiare le emergenze, ma deve guardare al futuro e alla dignità delle persone, al loro riscatto personale. Il welfare deve essere anche motore dello sviluppo economico».

«In questi primi quattro anni di attività - ha commentato l’assessore alle politiche per il lavoro e sviluppo economico Cristina Tajani - la Fondazione Welfare, nata dalla cooperazione tra istituzioni diverse e organizzazioni sindacali, ha operato per sostenere lavoratori e cittadini in difficoltà attraverso lo strumento del microcredito, un modello di intervento che si è rivelato particolarmente indicato per rispondere alle esigenze dei cittadini colpiti dalla crisi e come incentivo allo sviluppo economico e sociale del territorio. Quest’anno siamo anche riusciti a sostenere 7 idee imprenditoriali sviluppate da giovani under 35 e abbiamo erogato 3 prestiti d’onore per sostenere gli allievi meritevoli iscritti ai corsi dell’Accademia alla Scala, che si aggiungono ai 22 già concessi tra il 2013 e il 2014. Un’iniziativa concreta per permettere anche ai giovani che versano in condizioni economiche svantaggiate di avere accesso a un percorso formativo di prestigio internazionale».

«La Fondazione - ha spiegato Romano Guerinoni, direttore generale di Fondazione Welfare Ambrosiano - ha dimostrato in questi quattro anni che le istituzioni e il privato sociale possono dare un sostegno alle famiglie né ricche né povere che normalmente sono escluse dall’assistenza pubblica. Lo abbiamo fatto creando rete con le realtà già presenti a Milano ed evitando inutili sovrapposizioni».

Numerose le "storie di successo" derivate dal sostegno della fondazione, sia tra i privati sia per far nascere nuove imprese.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Quattro anni di Fondazione Welfare: il successo in otto milioni di euro erogati

MilanoToday è in caricamento