Mercoledì, 23 Giugno 2021
Economia Porta Nuova / Corso di Porta Nuova

Il primo city laser show d'Europa: strepitoso successo per il lancio del nuovo Galaxy S7

Un evento di Samsung senza precedenti prodotto da Eventually ha regalato alla città di Milano uno spettacolo unico dove un’esplosione di suoni e luci ha raggiunto i grattacieli di Porta Nuova, coinvolgendo 20.000 persone

Il laser show (foto Luca Talotta)

La città di Milano ha ospitato uno spettacolo esclusivo a cui hanno partecipato 20.000 persone e che ha visto protagonista la zona di Porta Nuova in occasione del lancio in Italia del nuovo Samsung Galaxy S7: il primo laser show mai visto in Europa che ha ridisegnato lo skyline metropolitano sulle note di Waveforms in una composizione originale di Andro dei Negramaro, con la partecipazione straordinaria di Sergio Carnevale dei Bluvertigo, del violinista Mauro Pagani e di Lele Sacchi, seguita dal dj set di Fatboy Slim.

Un evento gratuito in Piazza Gae Aulenti con cui Samsung ha dato il benvenuto sul mercato al nuovo rivoluzionario dispositivo mobile che già nelle prime due settimane dal lancio del 21 febbraio ha registrato un numero di preordini in Europa 2.5 volte superiore rispetto a qualsiasi altro Galaxy. Partendo dal centro vibrante dello show, un vero e proprio Big Bang ha fatto vivere alle 20.000 persone presenti e ai 1.000 utenti che hanno seguito la diretta Periscope sui canali ufficiali Samsung – lanciata dal primo tweet con 14.000 views - un percorso sensoriale a 360 gradi tra laser e onde sonore. Attraverso un intreccio di laser che ha connesso tutta la zona di Porta Nuova e toccato il building del Samsung District, i grattacieli del Bosco Verticale e di Solaria, il Palazzo della Regione e la torre Unicredit, Samsung ha creato una grande installazione multimediale che esemplifica in modo tangibile il concetto di connettività, di galassia e dell’andare oltre del nuovo Galaxy S7.

Lo spettacolo è stato possibile grazie a un cubo centrale da cui nasce tutto lo show, e a oltre 100 fari dislocati ai vertici della piazza e nei punti focali dell’installazione, a 250 postazioni laser e a oltre 400 specchi distribuiti sulla vetta dei grattacieli più importanti. Un sistema che ha trasportato gli ospiti all’interno di un’esperienza a tuttotondo, anticipando una modalità completamente nuova di creare contenuti e condividere momenti speciali e unici grazie alla novità del video a 360 gradi disponibile con il nuovo Galaxy Molto più di uno show dunque quello che è avvenuto nell’area urbana milanese ieri sera dove il palco centrale sopra il cubo ha visto protagoniste diverse performance esclusive, in primis la composizione musicale di 12’ che ha accompagnato il city laser show creata in esclusiva per l’occasione da Andro (Andrea Mariano, tastierista dei Negramaro) che ha trasportato tutti i presenti in un’esperienza emozionante passando attraverso le percussioni di Sergio Carnevale (batterista dei Bluvertigo), il violino vibrante del grande maestro e arrangiatore Mauro Pagani, e il beat di Lele Sacchi.

“Siamo orgogliosi di aver offerto alla città di Milano un’esperienza mai vissuta prima, un progetto a 360 gradi che nasce per il nuovo Galaxy S7 nell’ottica di consolidare il nostro impegno verso il Paese a sostegno dell’evoluzione della società. Con questo show abbiamo infatti voluto ispirare tutte le generazioni affinché possano comprendere le enormi potenzialità che l’innovazione tecnologica può avere nel contribuire a un futuro migliore, un percorso iniziato con l’apertura del Samsung District un anno fa e portato avanti con successo attraverso numerose iniziative” ha commentato Carlo Barlocco, Presidente di Samsung Lo show ha infine visto la collaborazione di straordinari professionisti della musica e dello spettacolo come Erika Lemay, la regina della nuova disciplina Physical Poetry, Laccio Modulo Project, coreografo di importanti progetti internazionali e programmi televisivi di successo, e Clonwerk, video content artist company che ha realizzato le immagini proiettate sul cubo.

L’evento è stato prodotto da Eventually - agenzia Italiana con 16 anni di esperienza nel mondo degli eventi (Producer Marco Abbiati, Project manager Emiliano Brugnoni) - su un format originale ideato da Gio Forma e Anghela Alò, che ne hanno curato anche la direzione creativa e artistica.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il primo city laser show d'Europa: strepitoso successo per il lancio del nuovo Galaxy S7

MilanoToday è in caricamento