Economia

Crisi: sono 90mila i cassaintegrati lombardi, un terzo fa formazione

Novantamila lavoratori in cassa integrazione in deroga e dodicimila le persone coinvolte. Sono i dati della crisi nel sistema lombardo, diffusi ieri dall'assessore alla Formazione e Lavoro della Regione Lombardia, Gianni Rossoni. Un terzo dei cassaintegrati sta seguendo corsi di formazione

Sono in novantamila i lavoratori messi in cassa integrazione in deroga in Lombardia. Dodicimila le imprese coinvolte. Sono le cifre messe ieri sul tavolo dall'assessore alla Formazione e Lavoro della Regione, Gianni Rossoni. Da quando, lo scorso giugno, il Pirellone ha messo in campo le misure di sostegno alla crisi – ha spiegato Rossoni – 35.500 cassaintegrati stanno seguendo corsi di formazione, per acquisire nuove competenze e rientrare con più facilità nel mercato del lavoro.

L'accordo per affiancare alle misure di sostegno anche le politiche di formazione era stato raggiunto insieme ai sindacati. Per tutti quei lavoratori colpiti dalla crisi ma non beneficiari di cassa integrazione, Rossoni ha ricordato l'impegno della Regione: “Abbiamo messo in campo 20 mila 'Doti' di circa 5 mila euro ciascuna, di cui sei mila destinate alla formazione, per persone che non avevano nessuna tutela”. “Continueremo a investire in una formazione - ha concluso l'assessore  - finalizzata a riportare le persone nel mercato del lavoro”.
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crisi: sono 90mila i cassaintegrati lombardi, un terzo fa formazione

MilanoToday è in caricamento