Martedì, 18 Maggio 2021
Economia

“Good energy award 2013”

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di MilanoToday

Turboden (Brescia) per la categoria Constructor, Teleriscaldamento Termo-Elettrico Dobbiaco-San Candido Società cooperativa (Bolzano) per la categoria Producer ed Edilana (Medio Campidano) per la categoria Energy Efficiency, sono i vincitori della quarta edizione di "Good Energy Award 2013". Novità di quest'anno l'introduzione della categoria "Pubblico e No Profit" vinta da COOPI COOPERAZIONE INTERNAZIONALE (Milano).

Questo il verdetto della Giuria del Premio ideato dallo Bernoni Grant Thornton che - storica realtà professionale milanese con oltre 50 anni di esperienza nella consulenza tributaria e societaria, nazionale e internazionale, nell'outsourcing e nell'advisory - per primo in Italia ha proposto un premio dedicato ai produttori e costruttori di impianti per il settore delle energie rinnovabili e a quelle realtà che hanno saputo applicare politiche di efficienza energetica, così da individuare le eccellenze italiane in questo ambito.

La cerimonia di premiazione, che ha ricevuto il patrocinio del Ministero dell'Ambiente, si è svolta a Milano presso l'Auditorium della Robert Bosch S.p.A.

"Dinamismo, innovazione, rispetto per l'ambiente e ricerca - ha dichiarato Stefano Salvadeo, partner di Bernoni Grant Thornton - sono i temi chiave che hanno contraddistinto l'edizione 2013 del "Good Energy Award" che, anche quest'anno, ha registrato la partecipazione di molte realtà imprenditoriali che hanno individuato nella sostenibilità ambientale un fattore portante del proprio business. Basti pensare che il fatturato totale delle aziende coinvolte in questa edizione è di quasi 7miliardi di euro per un dato complessivo che dal 2010 supera i 90miliardi di euro. Proprio in un momento di grande difficoltà per l'economia a livello mondiale, cerchiamo di dare, con il Premio, il nostro contributo a far emergere il prestigio e l'abilità di aziende nazionali nonché l'impegno concreto e costante anche di onlus e società no profit."

Il premio, realizzato con il supporto di Bosch, Danfoss e Universal e con il patrocinio scientifico di Ministero dell'Ambiente, GSE, Federazione AEIT, ANDAF, CSR Manager Network Italia, Fiper, Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Milano, TIS Bolzano, Trentino Sviluppo, Università degli Studi di Milano, Università degli Studi di Trento e del Festival dell'Energia.

"Anche quest'anno Bosch è lieta di sostenere l'iniziativa promossa da Bernoni Grant Thornton - ha dichiarato Gerhard Dambach, AD Robert Bosch S.p.A. - Oggi l'Italia è uno dei più importanti mercati europei per i servizi legati all'energia. Il Paese gioca di fatto un ruolo strategico e lo dimostra la recente acquisizione da parte del Gruppo Bosch di Astrim Energia S.r.l., azienda tra i primi dieci player nel mercato italiano nel settore dei servizi energetici. Bosch continua quindi a perseguire la propria strategia: soluzioni tecnologiche per la tutela dell'ambiente, l'efficienza energetica e la sicurezza".

La Giuria indipendente che ha selezionato i vincitori è presieduta dal Professor Maurizio Fauri, Professore di Sistemi Elettrici per l'Energia presso l'Università di Trento e Presidente Polo per l'Energia di Trento. Tra i componenti: Renzo Capra, Comitato Scientifico FIPER (Federazione Italiana Produttori Energia da Fonti Rinnovabili), Fabrizio Adani, Gruppo Ricicla - DISAA - Università degli Studi di Milano, Alessandro Beda, Vice Presidente Sodalitas, Paolo Bertoli, Presidente Advisory Council ANDAF, Stefania Bertolini, CSR Manager Network Italia, Andrea Demozzi, Presidente Dolomiti Energia Rinnovabili, Giuseppe Fano, Consulting & Execution Srl, Maurizio Finicelli, Presidente RIA Grant Thornton, Valentina Fregosi, Giovane artista e ideatrice del logo del premio Good Energy Award, Giuseppe Garofano, Vice Presidente Alerion Clean Power, Andrea Girardi, Avvocato in Trento, Girardi SL, Anna Lambiase, Chief Executive Officer IR Top, Damiano Loppi, Responsabile Loccioni Energy, Loretta Tarquini, Corporate Social Responsability SEA-Aeroporti di Milano, Ucelli Guido, Presidente UBC Energia, Francesco Zanotti, Ricercatore in Teoria dei sistemi.

Tra le oltre cinquanta Aziende candidate, la Giuria ha individuato i dodici finalisti assoluti suddivisi nelle quattro categorie: Constructor (Austep, Sorgent, Turboden), Producer (Etra, Teleriscaldamento Termo-Elettrico Dobbiaco-San Candido Società cooperativa , Terni Energia), Energy Efficiency (Autogrill, Edilana, Florim Ceramiche) e Pubblico e No Profit (Comune di Isera, Comune di Tirano, COOPI Onlus).

Turboden srl, con sede a Brescia, si è aggiudicato il riconoscimento per la categoria Constructor.

Società italiana specializzata nella costruzione di turbogeneratori basati sull'ORC (Ciclo Rankine Organico), una tecnologia per la produzione combinata di energia elettrica e calore partendo da diverse fonti di energia e particolarmente adatta alla generazione distribuita. Nel 2009 viene acquisita dal gruppo statunitense UTC per potenziare il business di soluzioni di generazione elettrica e cogenerative su tecnologia ORC. L'azienda si occupa di cogenerazione da biomassa, recupero di calore, piccoli cicli combinati, geotermia e solare termodinamico. I suoi prodotti vengono acquistati sia da enti pubblici sia da aziende private in tutta Europa.

Vincitrice della categoria Producer è Teleriscaldamento Termo-Elettrico Dobbiaco-San Candido Società cooperativa. La società cooperativa è stata costituita nel 1995 contestualmente alla realizzazione della centrale termico-elettrica a biomassa che oggi serve più di 1.300 utenti nei due comuni altoatesini di Dobbiaco e San Candido e conta oltre 800 soci. L'impianto realizzato sfrutta gli scarti del legno (cippati) e, oltre a produrre elettricità per il fabbisogno dei propri soci, vende al mercato libero l'elettricità in eccedenza. La centrale è situata a Dobbiaco, una località turistica con una notevole necessità di energia per riscaldamento. Il sistema di teleriscaldamento alimentato a cippati si è rivelato una soluzione economicamente sostenibile e a ridotto impatto ambientale.

Edilana si è aggiudicata il premio per la categoria Energy Efficiency. La Società con sede a Guspini (Sardegna) nasce nel 2008 come azienda che produce prodotti certificati ad alta eccellenza ambientale per l'isolamento termico acustico specifici per l'edilizia e l'architettura. I prodotti di Edilana sono realizzati con il 100% di pura lana vergine di pecora autoctona di Sardegna e sono ideati e realizzati interamente in loco. Edilana opera esclusivamente nell'ambito del mercato regionale con marcata prevalenza all'ambio locale di appartenenza.

Nella categoria Pubblico e No Profit è sta premiata come vincitrice COOPI COOPERAZIONE INTERNAZIONALE. Coopi-Cooperazione Internazionale, organizzazione umanitaria italiana laica e indipendente che lotta contro ogni forma di povertà per migliorare il mondo, nasce nel 1965. In oltre 45 anni, COOPI ha realizzato 1.300 progetti in 53 paesi, coinvolgendo 50 mila operatori locali e assicurando un beneficio diretto a 80 milioni di persone.

Oggi COOPI è presente in 23 paesi con 210 progetti di sviluppo e di emergenza. Opera in Africa, America Latina e Medio Oriente. I suoi principali finanziatori sono l'Unione Europea, le agenzie dell'ONU, il Governo italiano, gli Enti locali e altri Governi Europei oltre che donatori privati, fondazioni, aziende e volontari.

COOPI agisce anche in Italia con campagne di educazione allo sviluppo, sensibilizzazione e raccolta fondi, impiegando circa 300 volontari organizzati su base locale. I settori di intervento sono: acqua e servizi igienico-ambientali, agricoltura, assistenza umanitaria, salute, formazione, governante, società civile, diritti umani servizi socio-economici e migrazione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Good energy award 2013”

MilanoToday è in caricamento