"H&M riapre, ma senza di me": chiudono due negozi a Milano, 70 lavoratori senza futuro

Due negozi su 17 del colosso svedese non hanno riaperto. 70 lavoratori appesi a un filo

Alcuni dei lavoratori

Hanno voluto metterci la faccia. Hanno voluto dire che l'azienda riapre, "sì ma senza di me". E hanno tolto quel badge che è proprio il simbolo di un lavoro che ad oggi non hanno più. Protesta social dei 70 lavoratori di H&M, che da metà maggio non sono più tornati al lavoro dopo le chiusure dei negozi per l'emergenza Coronavirus.  Due dei punti vendita meneghini del colosso della moda svedese - quelli di via Torino e corso Buenos Aires - hanno infatti abbassato per sempre la saracinesca in una sorta di lockdown infinito, lasciando così appeso a un filo il destino di tutti i dipendenti che prestavano servizio lì. 

"Abbiamo contestato il metodo e il merito della scelta aziendale. Il metodo adottato dall’azienda non è conforme a una buona prassi di corrette relazioni sindacali. Infatti, l’azienda nemmeno nell’ultimo incontro avvenuto di recente aveva comunicato ai sindacati la chiusura dei negozi", avevano denunciato da Uiltucs Lombardia e Filcams Cgil a fine aprile, quando si era diffusa la notizia della serrata. 

Adesso, a più di due settimana dalla ripartenza dopo la fase più acuta dell'epidemia, i dipendenti hanno voluto mostrare il loro volto in un video "firmato" dalle stesse sigle sindacali. Così nelle immagini si vedono scorrere donne e uomini che sottolineano che "H&M riapre, sì ma senza di me" per poi togliere il badge. 

"H&M riapre a Milano, ma senza 70 lavoratori - si legge in una nota di Ultucs e Filcams -. Due negozi di Milano su 17 non hanno riaperto, la voglia di continuare a lavorare è tanta. La loro richiesta all'azienda è di essere ricollocati, avere un minimo di stabilità e certezza nei 15 negozi rimasti aperti. Ma H&M, multinazionale e colosso del fast fashion, mentre festeggia le riaperture continua a non trovare risposte per queste persone, per il suo staff", la dura accusa dei sindacati. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"I lavoratori attualmente a casa in cassa integrazione sospesi a zero ore, si meritano di poter tornare a lavorare - concludono -. Vogliamo risposte". E in attesa di risposte, i lavoratori hanno fatto la loro parte. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, passante insegue un rapinatore in metro e con un pugno lo riduce in coma

  • Incidente a Milano, scontro tra monopattino e auto: cade e sfonda il parabrezza, uomo in coma

  • Milano, paura sul tram: minaccia i passeggeri con un coltello, aveva anche cinque forbici

  • Milano, esplosione in piazzale Libia: è uno chef de rang il 30enne intubato al Niguarda

  • Follia sul bus Atm, "sgridato" per la bici a bordo: sfonda il vetro e aggredisce l'autista

  • Milano, scuola e covid: 4 bimbi positivi, tutte le classi in isolamento (più una educatrice)

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MilanoToday è in caricamento