L'Hotel Baglioni diventerà Carlton e sarà gestito dal magnate inglese Rocco Forte

Prima la ristrutturazione totale dell'albergo a 5 stelle del Quadrilatero. La riapertura nel 2023

Sbarca a Milano, nel cuore della città, il gruppo alberghiero internazionale di Rocco Forte, 75enne magnate londinese dell'hotellerie. La struttura è lo storico Hotel Baglioni, che sarà oggetto di una profonda ristrutturazione da parte di Reale Immobili e poi sarà "consegnato" a Rocco Forte Hotels per la gestione: si chiamerà The Carlton Milano, con doppio ingresso in via Senato e via della Spiga, e sarà a cinque stelle.

Per il gruppo sarà il settimo albergo in Italia, dopo Firenze, Roma, la Sicilia e la Puglia. Il Carlton Milan offrirà sessantaquattro tra camere e suite, un ristorante, un lounge bar, un centro benessere, una terrazza-bar all'ultimo piano e i negozi al piano terra con importanti firme del made in Italy. Proseguirà, in particolare, l'attività del ristorante il Baretto, già presente nel Baglioni. Con le nuove inaugurazioni italiane, il gruppo prevede di concentrare nel nostro Paese il 50 per cento del fatturato complessivo. E c'è "Italia" nella società, non solo e non tanto per l'origine italiana del fondatore e della sua famiglia, ma perché il 23 per cento è detenuto da Cdp (Cassa Depositi e Prestiti) Equity.

I lavori partiranno nel 2021 e l'inaugurazione è prevista per i primi mesi del 2023. L'accordo tra Reale Immobili e Rocco Forte Hotels prevede la riqualificazione dell'intero edificio con l'intervento degli interior designer Paolo Moschino e Philip Vergeylen. «E' un sogno che si avvera», commenta Rocco Forte: «Milano è una destinazione che permette dialoghi ambiziosi con diverse tipologie di clienti. I segmenti business e leisure sono molto promettenti, sia con i residenti locali sia con gli stranieri. Siamo elettrizzati di confrontarci con questa straordinaria città e di portare anche qui la nostra idea di lusso e di qualità».

«La mission di Reale Immobili è valorizzare e conservare il patrimonio immobiliare di Reale Group fatto di edifici iconici e di grande prestigio proprio come il nostro Hotel in Via della Spiga a Milano - dichiara Alberto Ramella, Direttore Generale di Reale Immobili -. Siamo orgogliosi di aver raggiunto questo accordo con un partner come Rocco Forte & Family Spa, che ci consente di rafforzare il nostro posizionamento nel settore alberghiero e di mettere a disposizione del capoluogo lombardo uno storico e prestigioso hotel completamente ristrutturato. Questo intervento permetterà a Milano di aumentare la qualità delle strutture ricettive, anche in vista delle prossime Olimpiadi invernali del 2026 e dei tanti eventi internazionali che la città accoglie ogni anno e con sempre maggiore frequenza».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si schianta in moto contro un pullman di linea: turista milanese muore sul Lago Maggiore

  • Lotto, doppia vincita record a Cassano Magnago: due quaterne da oltre 400mila euro

  • Offerte di lavoro, Esselunga cerca dipendenti e assume: ecco come candidarsi

  • Coronavirus, la Lombardia cambia le regole: nuove norme per obbligo mascherine e mezzi pubblici

  • Meteo, temporali forti a Milano: allerta arancione della protezione civile

  • Milano, incentivi fino a 21mila euro per le partite Iva che cambiano auto: come chiederli

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MilanoToday è in caricamento