menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il Comune contro la Corte dei Conti: approvato il bilancio del 2008

Contro tutti e tutto il Comune di Milano ha finalmente approvato il bilancio 2008. Critiche sulla gestione del denaro cittadino da parte della Corte dei Conti, ma anche dell'ex sindaco Albertini. Tra i nodi importanti ancora derivati e A2A

Dopo giorni di rinvio e contro il parere negativo della Corte dei Conti, il Comune di Milano ha finalmente approvato ieri il bilancio consuntivo del 2008.

La questione dei conti comunali è affare spinoso di questi tempi: anche l’ex sindaco Gabriele Alberini negli ultimi giorni aveva espresso la sua disapprovazione per la gestione delle finanze cittadine e soprattutto dei mancati accantonamenti per il rimborso del prestito obbligazionario di A2A della giunta Moratti.

Alberini ha spiegato che lui i 170 milioni di euro per la prima tranche della nuova linea della metropolitana, la quarta, li aveva accantonati grazie ai dividendi Sea, la società che gestisce i servizi aeroportuali milanesi e di cui il comune detiene una quota.

Ora invece per costruire la nuova linea del metrò, Milano sarà costretta a ricorrere ad un mutuo da 350 milioni di euro.

Nel frattempo sul fronte derivati, le banche che hanno venduto questi strumenti finanziari al comune, hanno presentato ricorso contro il sequestro preventivo dei loro beni (mobili, immobili, capitale…) chiesto dal pubblico ministero Alfredo Robledo qualche giorno fa.
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona rossa, zona arancione e zona gialla: quando serve l'autocertificazione

Coronavirus

Lombardia verso la zona rossa da lunedì 18 gennaio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento