menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'azienda

L'azienda

Milano, 1,1 milioni di euro per un impianto di trigenerazione: il progetto della Mipharm

Mipharm è una azienda completamente integrata, con uno stabilimento da 18.000 mq

Un investimento da 1,1 milioni di euro in uno spazio industriale a Milano. Mipharm, azienda primaria del mondo farmaceutico, stringe un accordo con Samso Spa, società ES.Co., Energy Service Company specializzata nella progettazione e finanziamento di interventi di efficienza energetica, per la riqualificazione del sito di produzione, presente a Milano, in via Quaranta.

Mipharm, nata nel 1998, è una azienda completamente integrata, con uno stabilimento da 18.000 mq, attiva nella produzione e confezionamento di un’ampia gamma di farmaci in conto terzi e nella fornitura di servizi di ricerca e sviluppo di nuovi prodotti, basati su richieste dei clienti e sull’attività interna di R&D. L’accordo con Samso, per un investimento da 1,1 milioni di euro, nasce dall’intenzione di Mipharm di iniziare un percorso verso la sostenibilità ambientale, come opportunità di crescita, riducendo emissioni e consumi energetici.

“Il nostro approccio alla sostenibilità - commenta Maurizio Silvestri, presidente di Mipharm Spa -  per una crescita responsabile è quello di scegliere progressivamente soluzioni innovative che apportino miglioramenti significativi in termini di impatto ambientale e di tutela della salute e sicurezza di tutti i nostri collaboratori. Abbiamo di conseguenza scelto di realizzare nel 2021, come primo obiettivo, un impianto di trigenerazione che sostituisca l’impianto tradizionale attuale”.

“Il progetto proposto a Mipharm  - commenta Igor Bovo, ad di Samso Spa - porterà l’azienda a raggiungere importanti risultati di saving ambientale ed economico. Ridurre i consumi energetici significa aumentare la competitività sul mercato, facendo del bene all’ambiente. Il mondo dell’industria farmaceutica sta fortemente investendo sulla green economy e noi siamo orgogliosi di poter collaborare con questa azienda, per aiutarla a raggiungere i goal che si è prefissata in termini di efficienza e sostenibilità”.

Le caratteristiche ambientali del progetto

Samso stima che nel sito produttivo di Mipharm verranno complessivamente ridotte le emissioni annue di Co2 in atmosfera per 374 tonnellate, equivalenti all’azione prodotta all’anno da circa 2.700 alberi. In qualità di ES.co., Samso finanzierà l’intero importo dei lavori e si occuperà poi per 10 anni della gestione e della manutenzione degli impianti installati, fornendo a Mipharm l’energia prodotta.

Nei prossimi mesi, Samso procederà all’installazione di un impianto di trigenerazione, tecnologia in grado di produrre contemporaneamente energia elettrica, termica e frigo. Complessivamente produrrà il 57% del fabbisogno elettrico, il 100% dei consumi di energia termica, per la produzione di acqua surriscaldata e il 30% dell’energia frigorifera.

Progettato sulle esigenze dell’azienda per garantire la massima efficienza, l’impianto sarà composto da un cogeneratore dalla potenza di 500 kWe e potenza termica 650 KWt, e da un assorbitore da 176 kWf per la produzione di acqua fredda dedicato al raffrescamento dei magazzini e la refrigerazione dei locali produttivi. Samso effettuerà inoltre una riqualificazione della centrale termica, sostituendo la caldaia esistente, con una nuova ad alta efficienza, ad acqua surriscaldata, da 2100 KWt che viene utilizzata da Mipharm per il processo di produzione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona arancione: le faq aggiornate a marzo 2021 per capire cosa si può fare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento