rotate-mobile
Giovedì, 26 Maggio 2022
Economia

Imprenditori stranieri in aumento a Milano

Le ditte individuali di stranieri sono il 22%: e in alcuni settori "dominano". Si fanno strada anche le donne straniere imprenditrici

Le imprese di Milano "tengono" grazie agli stranieri: è quanto emerge da una indagine della camera di commercio del capoluogo. Le ditte individuali con titolare straniero sono infatti cresciute dell'11,5% e sono ormai più di 26mila: rappresentano il 22% delle ditte totali milanesi e occupano quasi 40mila persone, di cui un quinto è italiano.

Gli imprenditori stranieri dominano nell'internet point (92,7% di imprenditori stranieri sul totale), nel commercio ambulante di bigiotteria (91,8%), di tessuti (86,3%) e di fiori (75,1%), nel commercio di tappeti, nella spedizione di materiale di propaganda (62,3%) e nello sgombero di locali (61,9%). Considerando anche le imprese di piccole dimensioni, entrano in questa statistica anche i centri massaggi (67,7% sul totale), le traduzioni (67,1%), la pulizia (64,6%) e, novità rispetto al 2011, i money transfer (56,3%).

Si fanno sempre più strada anche le donne straniere imprenditrici. Che sono una realtà consolidata a Milano soprattutto nei servizi alla persona e in generale: quindi manicure, pedicure, parrucchieri ma anche asili nido.

Un imprenditore straniero su cinque è egiziano, seguiono cinesi e romeni. Ma nel 2012 la crescita numerica maggiore è stata quella dei cingalesi con il 26% in più rispetto al 2011.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Imprenditori stranieri in aumento a Milano

MilanoToday è in caricamento