Cibo e auto. Durante l'esodo estivo il 54% dei milanesi preferisce pranzare nelle aree di servizio

I dati di un sondaggio elaborato dal centro studi e documentazione di Direct Line

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di MilanoToday

Settimane da bollino rosso, sia per le temperature che per il calendario delle partenze.

In occasione dell’esodo estivo che porterà sulle autostrade circa 10 milioni di veicoli, il Centro Studi e Documentazione Direct Line ha presentato i dati relativi al sondaggio riguardante i milanesi in viaggio e il cibo.  

Sono vari i metodi escogitati dai milanesi per cibarsi durante i lunghi spostamenti estivi. Il 54% di loro dichiara di fermarsi nelle aree di servizio delle autostrade, mentre il 23% preferisce portare da casa il cibo, fermandosi a mangiare lungo la strada nelle aree di sosta e scegliendo così di risparmiare.

Ci sono poi quelli che non rinunciano alla tavola apparecchiata e a una sosta più lunga: il 13% degli intervistati infatti decide di uscire dal traffico autostradale e di dirigersi verso un ristorante locale. Invece, gli ‘irriducibili del volante’ (7%) non lasciano mai il posto di guida e, pur di arrivare prima a destinazione, si fanno imboccare dalla persona seduta accanto.  

L’indagine di Direct Line offre anche uno spaccato regionale sul rapporto tra italiani, auto e cibo: la percentuale maggiore di chi sceglie di fermarsi nelle aree di servizio per pranzare durante i lunghi viaggi è quella dei bresciani (77%), chi porta il cibo da casa per poi fermarsi a mangiare in un’area attrezzata sono i palermitani (30%) mentre chi cerca un ristorante tipico dove fermarsi sono i cagliaritani (24%).  

Dall’indagine condotta da Direct Line risulta che i milanesi, se potessero scegliere un elettrodomestico per la propria auto, preferirebbero certamente il frigorifero, per affrontare con maggior relax l’esodo e le immancabili code: il 44% degli intervistati lo vorrebbe per avere bibite sempre fresche in auto, soprattutto durante il periodo estivo.

Altri invece vorrebbero la macchinetta del caffè (14%) per bere un espresso ogni volta che si vuole. Pochi sono coloro che sceglierebbero un forno a microonde (7%), forse anche a causa delle dimensioni ingombranti, o un bollitore (3%), fuori stagione in questo periodo ma assolutamente utile nei mesi invernali.  

Analizzando più in dettaglio i dati del Centro Studi e Documentazione Direct Line, scopriamo che ci sono determinati alimenti che i cittadini milanesi portano in macchina durante tutto l’anno: il 36% sceglie un pacchetto di chewingum, mentre un altro 36% opta per le caramelle. Gli snack dolci vengono scelti dal 3% degli abitanti di Milano. Predilige uno snack ipocalorico l’8% di loro, probabilmente quelli più attenti alla linea.  

"Si avvicinano i weekend di esodo dalle grandi città verso il mare e i luoghi di vacanza e saranno moltissimi i milanesi che affronteranno strade e autostrade affollate - commenta Barbara Panzeri, Marketing Director di Direct Line – Il desiderio di relax non deve però far diminuire l’attenzione e la sicurezza: per il pranzo è meglio approfittare di una pausa, fare una sosta per poi ripartire verso la destinazione preferita, più freschi e riposati". 

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MilanoToday è in caricamento